Zytronic, specializzata in sensori tattili PCT™, ha collaborato col gruppo leader nel settore degli elettrodomestici Bosch und Siemens Hausgeräte GmbH (BSH) nello sviluppo del suo più recente piano cottura a induzione completamente piatto (il modello CX 480 presentato recentemente) commercializzato con il marchio di eccellenza nel settore cucine Gaggenau. Il più innovativo piano in vetroceramica offerto dall’azienda tedesca utilizza la tecnologia capacitiva retroproiettata (PCT™) di Zytronic per creare un elettrodomestico da cucina che è un concentrato di stile e praticità.

Il CX 480 è caratterizzato da una zona di cottura che si estende sull’intera superficie del piano stesso, grazie a una schiera di elementi a induzione montati sotto una superficie di vetroceramica ad elevata resistenza, che permette di utilizzare fino a quattro pentole o padelle di varie dimensioni disposte liberamente sull’intero piano di cottura. Gli elementi riscaldanti si attivano automaticamente quando rilevano la presenza di stoviglie in materiale ferroso e generano rapidamente il calore richiesto in base al livello di potenza impostato precedentemente. In quella che si ritiene la prima applicazione di questo tipo al mondo, Brand Design Gaggenau ha creato un’interfaccia utente intuitiva che sfrutta un display TFT di tipo touch (sensibile al tocco). Il display consente all’utilizzatore di selezionare intuitivamente il tipo di pentola e di regolare impostazioni e tempo di cottura, nonché di ricevere istruzioni e informazioni supplementari utili durante il processo di cottura.

Il display integrato nel piano di cottura CX 480 utilizza una versione personalizzata del sensore tattile ZYBRID® di Zytronic da 165 mm (6,5 pollici). A dimostrazione della sue capacità, il chipset del controllore associato al sensore tattile dotato di firmware personalizzato è stato integrato nella scheda madre del piano cottura.

Ogni sensore tattile Zytronic in tecnologia PCT è composto da una matrice complessa di condensatori realizzata da fili conduttivi ultrasottili, con diametro di soli 10 µm, che sono inseriti all’interno del substrato laminato. Una particolare caratteristica di questa tecnologia (e utilizzata da BSH in questa applicazione) è la possibilità di montare il sensore dietro uno spesso strato di materiale protettivo in vetro o materiale plastico, che protegge il sensore tattile da fonti di danno. Di conseguenza, un sensore tattile basato sulla tecnologia PCT è molto più robusto e ha una durata decisamente superiore rispetto a quelli basati su tecnologia resistiva e capacitiva e, pertanto, può essere utilizzato in applicazioni dove sussistono condizioni di criticità.

I sensori tattili PCT possono essere utilizzati senza alcuna cornice o supporto frontale ai bordi dell’area attiva. Ciò significa che sono particolarmente apprezzati per l’utilizzo in prodotti dal design sofisticato ed esteticamente accattivanti senza bordi, come ad oggi si aspettano i consumatori di tutto il mondo grazie al crescente successo ottenuto dai prodotti di larga diffusione come l’iPad di Apple.

Poiché la cottura a induzione è più rapida, più precisa e ha un miglior rendimento energetico, l’obiettivo è stato quello di sviluppare un piano cottura che incorporasse una serie di innovazioni tecnologiche in una forma dal design moderno ed essenziale. Trovare una soluzione per il sensore tattile che potesse soddisfare le esigenze in termini sia di prestazioni elettriche che di design non è stato semplice. La tecnologia da utilizzare doveva garantire un’eccezionale affidabilità, anche alle alte temperature. Un aspetto altrettanto critico per questo progetto era anche la capacità del sensore di garantire un funzionamento molto fluido e gradevole al tatto, anche se montato sotto una superficie di vetroceramica completamente piatta e semplice da pulire. La tecnologia capacitiva retroproiettata di Zytronic ha risposto pienamente alle aspettative di BSH.

Questa è stata un’opportunità straordinaria per dimostrare le prestazioni superiori e le caratteristiche uniche della nostra tecnologia PCT in un nuovo ed interessante settore di mercato,” dichiara Mark Cambridge, Chief Executive di Zytronic. “La particolare tecnologia del sensore Zytronic ha permesso a BSH di dimostrare la sua flessibilità nel creare un elettrodomestico comandabile con dei gesti naturali che non solo è robusto, ma che è anche molto bello esteticamente. Sfruttando la tecnologia PCT nel loro piano cottura, hanno creato un’interfaccia utente di tipo touch interattiva e molto comoda per il modello CX 480, che è effettivamente immune allo sporco e alle sollecitazioni dovute ad azioni di pulitura, urti e graffi ai cui sarà soggetta naturalmente nel corso della sua vita operativa, al quale si sommano le temperature elevate inevitabilmente presenti in questo tipo di applicazioni.”
http://www.zytronic.co.uk/