L’incredibile Olympus TOUGH TG-810 NAVTEQ, recentemente lanciata sul mercato, integra funzioni satellitari e una bussola elettronica per registrare i dati di localizzazione relativi all’oggetto inquadrato. È sufficiente attivare la funzione GPS e la fotocamera visualizzerà sul monitor i punti di riferimento vicini e identificherà paese/regione in cui si trova il soggetto della foto che si sta per scattare.

La fotocamera TG-810 integra mappe NAVTEQ e punti di interesse (POI) che spaziano dalle mete turistiche ai musei, dagli attracchi dei traghetti alle stazioni ferroviarie. Ciò consente di organizzare senza difficoltà i propri scatti fotografici secondo criteri geografici, di determinare con precisione dove ciascuna foto è stata scattata e di associarla al POI corretto sulla mappa NAVTEQ. Grazie a questa nuova funzione, NAVTEQ e Olympus offrono ai consumatori un’esperienza fotografica unica.

 “Le fotocamere e le videocamere digitali rappresentano uno dei segmenti più innovativi e in più rapida espansione che integrano mappe e contenuti di localizzazione. Questo è il nostro secondo annuncio in pochi mesi per quanto riguarda l’impiego di contenuti di localizzazione NAVTEQ che aprono la strada ad esperienze fotografiche innovative basate sulla localizzazione. NAVTEQ continua a sviluppare nuovi contenuti che consentono alle società di settore con le quali collaboriamo di offrire soluzioni migliori e maggiormente differenziate ai loro clienti”, ha dichiarato Rich Shuman, vicepresidente senior di NAVTEQ responsabile delle vendite nell’Asia-Pacifico.

Abbiamo scelto NAVTEQ per la precisione superiore delle sue mappe e per la sua ampia copertura cartografica globale. Siamo convinti che NAVTEQ sia in grado di offrire i contenuti di ultima generazione che consentiranno a Olympus di elevare l’esperienza fotografica generale a un livello superiore”, ha affermato Takashi Muroi, direttore generale di Olympus Imaging Corp. responsabile della Divisione di progettazione del prodotto.
http://www.navteq.com/