PMC-Sierra
ha annunciato la disponibilità della soluzione System-on-Chip (SoC) da 40 Gb/s, all’avanguardia del settore per sistemi di trasmissione su fibra ottica coerenti. L’innovativa tecnologia PM6373 POLO 40G rende possibile la distribuzione su vasta scala di reti coerenti a 40 Gb/s per il build out di reti a livello metropolitano, regionale e a lungo raggio. Questa architettura SoC avanzata raddoppia la densità delle line-card, riducendo i consumi di oltre il 50% se comparata alle reti da 40G non coerenti.

POLO 40G consente agli operatori di sostenere l’enorme crescita del traffico di dati (video e telefonia mobile), riducendo le spese d’investimento e di esercizio, impiegando banda larga a 40Gb/s tramite infrastrutture a fibra ottica già esistenti. La combinazione unica offerta da PMC-Sierra di un segnale misto ad alte prestazioni, dell’elaborazione del segnale digitale (DSP), di un convertitore di segnale analogico-digitale (ADC), di una struttura OTN e di un’architettura SoC  basata su Swizzle FEC (Swizzle Forward Error Correction) compensa in maniera digitale gli squilibri della fibra ottica e ne migliora le prestazioni di oltre 2dB, per un’ulteriore 25% di estensione di trasmissione, abbassandone drasticamente i costi.

Ad oggi, i Telecom Operators scelgono distribuzioni coerenti perché costituiscono la tecnologia più efficace per aumentare la velocità di trasmissione delle fibre e costruire  reti interamente ottiche”, afferma Andrew Schmitt, analista della sezione Ottica di Infonetics Research. “La tecnologia coerente è fondamentale nell’ambito di ciò che definisco “optical reboot”, ovvero la trasformazione dell’architettura di rete in fibra ottica che avrà luogo in questo decennio”.

POLO 40G di PMC-Sierra ha aumentato le capacità dei sistemi di trasmissione ottica coerenti ad un livello di integrazione senza pari, per soddisfare le esigenze del settore, che richiede un aumento della velocità di trasmissione su fibra di oltre 10 Gb/s. POLO 40G consente agli Telecom Operators di ridurre drasticamente i costi capitali, eliminando le apparecchiature a grande diffusione dell’ottica distribuita, come la gestione della compensazione della dispersione (DCM), le fibre per compensare la dispersione (DCF) e le ingenti spese per la gestione pratica delle impostazioni e della manutenzione delle apparecchiature. Con questa soluzione, le schede di linea OEM consentono il passaggio dall’odierna implementazione a due o tre slot a un’implementazione a slot singolo. Di conseguenza, i Telecom Operators sono in grado di raddoppiare la densità, riducendo il consumo di energia del 50%, in quanto i compensatori ottici di dispersione regolabili (TCM) delle schede di linea non sono più necessari. 

Con l’esplosione della domanda di banda larga e della conseguente necessità di aggiornare le esistenti strutture in fibra metropolitane, regionali e a lunga distanza a 40Gb/s e oltre, POLO 40G diventerà un alleato chiave per rendere il build out della fibra ottica una realtà”, ha affermato Daryn Lau, vice presidente e direttore generale della Divisione prodotti per la comunicazione di PMC-Sierra. “PMC-Sierra ha maturato una notevole esperienza nella fornitura di prodotti innovativi, in grado di tenere il passo con i requisiti di rete i Telecom Operators. Il nostro POLO 40G vanta un posizionamento unico, in grado di offrire la giusta combinazione di larghezza di banda per unità, alimentazione e costi rispetto alle soluzioni coerenti multi-slot già in uso, anche nelle distribuzioni punto – punto e metropolitane di servizi Ethernet di Telecom Operators sensibili al fattore prezzi”.



Compensazione squilibri, ampia interoperabilità, estensione di portata differenziata

POLO 40G è un ricetrasmettitore DP-(D)QPSK coerente CMOS a chip singolo che fornisce l’intera gamma di possibilità di compensazione, comprese la dispersione cromatica (CD), la dispersione dei modi di polarizzazione (PMD), la PMD di secondo ordine (SOP) e il monitoraggio della polarizzazione ad alta velocità. La piattaforma offre un’interfaccia client SFI 5.1 ed un’interfaccia di linea DP-(D)QPSK OIF compatibile, che si integrano senza problemi nei moduli ottici MSA e su una scheda di linea con moduli ottici CFP2 di prossima generazione. POLO 40G integra anche la tecnologia ADC flash con calibrazione in background per mantenere le prestazioni di funzionamento richieste negli ambienti esigenti dai Telecom Operators. 

  • Funzionamento trasparente in modalità full bit: supporta tutti i tassi di overhead FEC compresi tra il 7% e il 20% e retrocompatibili con soluzioni coerenti da 40Gb/s in uso.  
  • Interoperabilità ed equalizzazione cieca: utilizza un sistema di codifica/decodifica OTL3.4 standard ITU per la determinazione della polarizzazione ed il G.709 FEC a standard ITU per garantire un’ampia interoperabilità nel settore. 
  • Portata estesa con opzione FEC ad alto guadagno del 18,8 per cento: un margine OSNR ulteriore di +2 dB offre un’estensione di portata del 25 per cento rispetto ad altre implementazioni migliorate da un FEC del 7%. 
  • Aumento di efficienza spettrale: il DP-(D)QPSK a 40Gb/s è pronto per la futura allocazione sulla griglia standard ITU da 25GHz che raddoppia l’efficienza spettrale da  0,8 Bit/s/Hz a 1,6 Bit/s/Hz. 

Disponibilità e Servizio Clienti 

PM6373 POLO 40G di PMC-Sierra sarà distribuito come campione più avanti nel corso dell’anno ai clienti sponsor. Il dispositivo è implementato con tecnologia CMOS a 40 nm e offerto in un package FCBGA da 23 mm x 23 mm con 480 pin. Un pacchetto assistenza completo, comprendente driver, data-sheet, note applicative e materiale di riferimento per la progettazione, è disponibile all’indirizzo www.pmc-sierra.com