Ancora passi avanti nella ricerca mirata all’aumento della capacità delle batterie: questa volta tocca alla nuova batteria agli ioni di fluoro messa a punto dai ricercatori del Karlsruhe Institute of Technology (KIT); questo nuovo accumulatore può immagazzinare elettricità con una capacità dieci volte superiore a quella di una classica batteria al litio. Almeno in teoria. Diversamente dai tipi di accumulatore finora utilizzati, quello del KIT utilizza un elettrolito a base di fluoro: un fluoruro, appunto, ossia un sale dell’acido fluoridrico, attraverso cui gli anioni (ioni negativi) migrano dall’uno all’altro elettrodo. L’elevatissima capacità nasce dalla possibilità, offerta dal nuovo elettrolito, di trasferire più elettroni per ogni atomo di metallo utilizzato come elettrolito. Per ora siamo alla sperimentazione, perché occorre perfezionare i materiali e valutare la possibilità di produrre in serie la nuova batteria.
www.kit.edu/visit/pi_2011_8281.php