Microchip annuncia il suo primo amplificatore per strumentazione. Il nuovo MCP6N11 adotta l’esclusiva tecnologia mCal di Microchip, basata su un circuito di calibrazione on-chip che – oltre a ridurre la tensione iniziale di offset – consente di controllare le derive di offset, assicurando una maggiore precisione nel tempo e al variare della temperatura. La tecnologia di processo CMOS low-power dell’MCP6N11 contribuisce a ridurre i consumi garantendo contemporaneamente un prodotto banda-guadagno di 500 kHz; un apposito pin di shutdown hardware permette di ottenere ulteriori risparmi di energia. La possibilità di lavorare con tensioni a 1.8V consente di sfruttare oltre il loro limite tipico due batterie da 1.5V mentre il funzionamento rail-to-rail di ingressi e uscite offre un’operatività full-range anche in condizioni di alimentazione ridotta. L’MCP6N11 mette a disposizione una soluzione innovativa per le applicazioni legate alla strumentazione e al condizionamento dei segnali in ambito consumer, industriale e medicale, laddove è richiesta una combinazione tra alte prestazioni e prezzo competitivo.

Caratteristiche principali:

  • Primo amplificatore per strumentazione proposto da Microchip
  • Tecnologia mCal di calibrazione on-chip per un’elevata precisione nel tempo e al variare della temperatura
  • Funzionamento a 1,8V per aumentare l’autonomia di batteria e garantire un funzionamento full-range anche in condizioni di alimentazione ridotta
  • Alte prestazioni combinate a un prezzo competitivo: ideale per applicazioni consumer, industriali e medicali

 Molte applicazioni legate a questi mercati implicano elevati livelli di precisione, consumi contenuti e alimentazioni ridotte, caratteristiche che possono essere soddisfatte utilizzando l’MCP6N11. La tecnologia mCal adottata dal dispositivo rappresenta un mezzo molto accurato per minimizzare la deriva nel tempo e al variare delle temperature, mentre il funzionamento a bassa potenza e il shutdown consentono di assorbire meno corrente a parità di velocità e prestazioni, estendendo l’autonomia della batteria e contenendo l’autoriscaldamento. Il funzionamento a bassa tensione dell’MCP6N11 – associato agli ingressi e alle uscite rail-to-rail – permette di sfruttare un range dinamico maggiore e di migliorare le prestazioni su tutto lo spettro di tensioni operative.
L’MCP6N11 è offerto in package a 8-pin SOIC e 2mm x 3mm TDFN. I progetti basati sull’amplificatore per strumentazione MCP6N11 sono supportati dall’MCP6N11 Wheatstone Bridge Reference Design (ARD00354) di Microchip.
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito Microchip al link:
www.microchip.com/get/KQ76