STMicroelectronics ha presentato il primo giroscopio “dual-core” MEMS disponibile sul mercato. Il nuovo dispositivo è in grado di riconoscere i movimenti dell’utente e gestire contemporaneamente la stabilizzazione dell’immagine della fotocamera. Grazie all’innovativa architettura di sistema del dispositivo della ST, i produttori di apparecchiature posso utilizzare un solo giroscopio per realizzare funzioni diverse riducendo le dimensioni, la complessità del sistema e il costo di telefoni cellulari, di tablet e di altri “smart gadget”.
L’innovativa struttura del giroscopio dual-core della ST utilizza due diversi percorsi d’uscita, separati, ottimizzati per le due differenti funzioni in un singolo package di soli 4x4x1 mm. Il dispositivo permette di riconoscere i movimenti e i gesti e contemporaneamente stabilizzare l’immagine ottica per ottenere fotografie ancora più nitide con le macchine fotografiche digitali.
Il giroscopio dual-core della ST è un po’ come accendere due candele con un solo fiammifero” ha commentato Benedetto Vigna, Corporate Vice President e Direttore Generale del Gruppo Analogico, MEMS e Sensori della ST. “Invece di usare due sensori dedicati con specifiche molto diverse tra loro, i produttori di telefonini e di tablet oggi possono semplicemente integrare un unico giroscopio per riconoscere i movimenti e i gesti e stabilizzare l’immagine della fotocamera, ottenendo prestazioni migliori, riducendo i costi e realizzando prodotti più piccoli e attraenti.”

Il nuovo giroscopio della ST risponde anche alle esigenze di ridurre i consumi, tipiche dei sistemi portatili alimentati da batteria, e prevede modalità di funzionamento “power down” (a consumi ridotti) e “sleep” (dormiente) oltre ad un blocco integrato di memoria FIFO (First-In First-Out) per una miglior gestione della potenza. Il sensore genera i dati in uscita utilizzando interfacce indipendenti I2C e SPI e integra altre funzioni digitali come filtri passa-basso e passa-alto. Il giroscopio comprende anche un sensore di temperatura e può funzionare con qualunque tensione di alimentazione compresa tra 2,4 e 3,6 V.

I campioni del giroscopio “dual-core” L3G4IS della ST sono già disponibili. La produzione in volumi è prevista per il secondo trimestre del 2012.
www.st.com