I satelliti italiani COSMO-SkyMed inviano a terra nuove immagini radar, a maggiore risoluzione, della nave arenata sulle coste dell’isola del Giglio. Tutti e quattro i satelliti della costellazione duale italiana sono stati attivati in modalità di emergenza su richiesta del Dipartimento della Protezione Civile per monitorare la zona del naufragio.

I radar di COSMO-SkyMed dovranno catturare e controllare ogni eventuale, e non auspicabile, sversamento in mare di oli. L’Agenzia Spaziale Italiana fornirà alla Protezione Civile il massimo supporto per tutte le attività previste nella zona dell’incidente e, attraverso le elaborazioni interferometri che, per la valutazione della stabilità della nave a integrazione del sistema di monitoraggio a terra.

L’attivazione della modalità di emergenza dei satelliti di COSMO-SkyMed raddoppia il piano di missione considerando la zona come prioritaria da monitorare. Le immagini radar dei satelliti saranno effettuate con la massima risoluzione possibile.
www.asi.it