Qualcuno potrebbe pensare che quanto documentato da questo video sia poco più che un gioco, una dimostrazione fine a se stessa della propria bravura. In realtà le evoluzioni di questo gruppo di quadricotteri richiedono uno studio e delle capacità di calcolo non indifferenti, una sensoristica particolarmente sofisticata e dei modelli volanti in grado di muoversi con grande precisione e agilità e rappresenta il risultato più avanzato degli esperimenti condotti nel settore dei quadricotteri dal GRASP Lab dell’Università della Pennsylvania, il laboratorio che si occupa di robotica, automazione, rilevamento e percezione (GRASP, General Robotics, Automation, Sensing and Perception).


YouTube

Poter controllare con estrema precisione e in maniera coordinata i movimenti di questi robot volanti consentirà in futuro di utilizzare i quadricotteri, ad esempio, nella costruzione di edifici o per il trasporto di materiale in zone inaccessibili.
Un esempio di questo tipo di attività ce lo fornisce un altro video dello stesso GRASP nel quale si vede un quadricottero trasportare e costruire una piccola struttura.


YouTube

Studi di questo genere sono in corso anche presso altre Università come l’ETH di Zurigo che anch’esso, tempo fa a diffuso un video nel quale si vede di cosa sono capaci i quadricotteri in questo campo.


YouTube

Il GRASP ha utilizzato per i propri esperimenti quadricotteri prodotti dalla Kmel Robotics.

www.grasp.upenn.edu/