Microchip ha ampliato il proprio portafoglio di amplificatori operazionali  zero-drift con i due nuovi prodotti in versione singola: l’MCP6V11 e l’MCP6V31.  Operando con un’unica tensione di alimentazione –  che può scendere fino a 1,6V – e con una corrente di riposo fino a 7,5 µA, questi nuovi dispositivi a prestazioni ultra elevate offrono i valori di corrente di riposo più bassi oggi in commercio, senza alcun compromesso per quanto riguarda le prestazioni essenziali nelle applicazioni portatili del settore consumer, industriale e medicale.

Caratteristiche principali:

  • La nuova famiglia MCP6V11/31 offre precisione ultra elevata, funzionamento a basso consumo e package di dimensioni ridotte
  • Tensione di alimentazione singola fino a 1,6V e corrente di riposo inferiore a 7,5 µA
  • Elevati livelli di efficienza, costi ridotti e time to market più rapidi
  • Progettati per le applicazioni portatili legate a progetti consumer, industriali e medicali

Con il graduale invecchiamento della popolazione mondiale cresce l’esigenza di nuove terapie e di strumenti d diagnosi precoce. Dispositivi come l’MCP6V11/31 permettono lo sviluppo di prodotti medicali portatili più efficienti e dotati di hardware e software di condizionamento dei segnali, cioè di risorse critiche per soddisfare la spinta verso costi ridotti e time to market sempre più rapidi. Inoltre, i progettisti di applicazioni industriali che richiedono bassa potenza, ingombri ridotti, gestione termica semplificata e controllo dei costi – quali sensori di condizionamento e strumentazione portatile – possono trarre vantaggio dalle prestazioni ottimizzate, dalla bassa corrente di riposo e dalla tensione operativa ridotta, benefici resi possibili dagli amplificatori operazionali MCP6V11/31.

Impiegando l’avanzata tecnologia CMOS di Microchip, i nuovi dispositivi richiedono meno corrente per attivare l’amplificatore, garantendo contemporaneamente una maggiore durata della batteria e una semplificazione delle sfide legate alla gestione termica.

L’architettura self-correcting della famiglia MCP6V11/31 offre una tensione massima di offset di ingresso di soli 8 µV, con deriva ultra contenuta, consentendo la massima accuratezza nel tempo e al variare della temperatura. L’MCP6V11 raggiunge un prodotto banda guadagno di 80 kHz, con una corrente tipica di riposo di soli 7,5 µA; la versione MCP6V31 offre invece un prodotto banda guadagno di 300 kHz e una  corrente tipica di riposo di 23 µA.  Oltre a questo gli amplificatori singoli MCP6V11 e MCP6V31 sono entrambi disponibili in package miniaturizzati a 5-pin SOT-23 e SC-70, assicurando la riduzione degli ingombri su scheda, facilitando la progettazione e riducendo i costi.
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito Microchip al link: www.microchip.com/get/1L7G.