Maxim annuncia un chipset trasmettitore 40G in grado di fornire ai data center throughput dei dati 4 volte superiori, a potenza ultrabassa, e in uno spazio solo di poco maggiore rispetto alle alternative convenzionali a singolo canale. Il nuovo chipset 40GBASE-LR4 QSFP+ a 4 canali include il driver laser MAX3948 con accoppiamento DC e il microcontroller ottico DS4830.

I data center e le reti di trasmissione dati richiedono un incremento significativo della densità dei dati rimanendo tuttavia negli stretti limiti dei budget energetici. Il trasmettitore QSFP+ di Maxim risolve entrambe queste esigenze. I moduli QSFP+ forniscono un throughput dei dati 4 volte superiore in un’area che è solo una volta e mezza quella delle soluzioni a SFP+ a singolo canale. Aspetto altrettanto importante, il chipset Maxim consente ai 4 moduli 10Gbps QSFP+ di consumare meno potenza per canale rispetto ai singoli moduli SFP+. I service provider e gli operatori di rete ora possono sfruttare i vantaggi di una soluzione a bassa potenza che prolunga la vita del sistema, riduce i costi di esercizio e conserva risorse energetiche preziose.

Vantaggi principali di MAX3948:

  • Consumo inferiore di 2 W per 4 canali di trasmissione, consentendo un consumo per modulo QSFP+ di 3,5 W.
  • Interfaccia laser con accoppiamento DC (in attesa di brevetto, richiesta n. 13/352.011) riduce il consumo di corrente e il numero di componenti esterni.

Vantaggi principali del DS4830:

  • ADC a 13 bit on-chip con round-robin dedicato scarica il nucleo del microcontroller a 16 bit e riduce la velocità di clock; inoltre fa risparmiare da 75 mW a 100 mW rispetto alle soluzioni della concorrenza.
  • MAC (multiply accumulator) a singolo ciclo consente al DS4830 di velocizzare i calcoli di filtro e gestisce agevolmente quattro cicli APC (average power control).

Il consumo di energia è risultato essere il fattore più critico dei data center odierni”, ha dichiarato Karen Liu, Principal Analyst di Ovum. “Limita la densità e le prestazioni che, a loro volta, determinano un costo. Il chip innovativo di Maxim risolve questo importante problema”.
MAX3948 e DS4830 sono una dimostrazione dell’approccio innovativo di Maxim all’integrazione. Questo chipset risolve i limiti di densità di potenza nelle interconnessioni del data center utilizzando l’accoppiamento DC al laser”, ha spiegato Andrew Sharratt, Senior Business Manager di Maxim Integrated Products. “Il trasmettitore risponde a tutti i requisiti QSFP+ e offre una dissipazione di potenza minima”.

Il MAX3948 è disponibile in un package TQFN a 16 pin da 3 mm x 3 mm e supporta un range di temperature compreso tra -40°C e +95°C. Il DS4830 è disponibile in un package TQFN a 40 pin da 5 mm x 5 mm.
www.maxim-ic.com