Si snoderà lungo 75 città europee il tour autunnale dedicato al software di programmazione grafica LabVIEW.  Nel nostro paese sono previste 8 tappe, dal Nord al Sud d’Italia.

Dal 6 al 29 novembre National Instruments propone una serie di momenti formativi gratuiti riservati a quanti vogliono avvicinarsi al mondo di LabVIEW e a quanti già conoscono questo tool ma vogliono migliorare le proprie competenze. L’evento, denominato NI LabVIEW Days 2012, è l’occasione per un primo approccio con questo ambiente di sviluppo che si distingue dai linguaggi tradizionali perché grafico, e per questo motivo prende il nome di  linguaggio G, (G-Language, Graphic Language).
La definizione di strutture dati ed algoritmi avviene con icone e altri oggetti grafici, ognuno dei quali ingloba funzioni diverse, uniti da linee di collegamento, in modo da formare una sorta di diagramma di flusso.
Ciò rende l’utilizzo di LabVIEW molto più intuitivo rispetto ai programmi testuali di tipo sequenziale, anche grazie alla presenza di tantissime librerie.
Inoltre, poiché i dati possono fluire in parallelo attraverso blocchi non sequenziali, questo linguaggio è nativamente multithread, ovvero è in grado di eseguire più processi in parallelo, integrandosi perfettamente con le nuove tendenze hardware, ovvero con i chip multicore e FPGA.
La semplicità di programmazione e di utilizzo (l’utente dispone di uno strumento virtuale disegnato sullo schermo del computer) e la grande versatilità, hanno reso LabVIEW molto diffuso nell’ambito dell’acquisizione ed elaborazione dati, nel controllo dei processi industriali, nonché nel campo della ricerca scientifica. Tutto ciò offre  integrazione hardware senza precedenti e compatibilità con una vasta gamma di strumenti.
Lo scopo del tour LabVIEW Days 2012 è proprio quello di illustrare a quanti (tecnici, ingegneri, insegnanti e studenti) ancora non conoscono questo sistema di sviluppo e tutte le sue potenzialità, aiutandoli a muovere i primi passi in questo ambiente.
Coloro che invece già conoscono e utilizzano LabVIEW potranno approfondire – aiutati dai tecnici di National Instruments – le proprie conoscenze e scoprire le nuove funzionalità contenute nella versione 2012.
Gli otto appuntamenti italiani sono articolati in una sessione mattutina denominata “Scuola di LabVIEW” ed in una pomeridiana denominata “Formazione avanzata”.

Scuola di LabVIEW

La sessione mattutina cercherà di dare una risposta alla domanda “Cos’è LabVIEW e cosa posso realizzare?”: saranno presentati gli elementi base di LabVIEW, dal pannello frontale al diagramma a blocchi, i principi base di programmazione, la documentazione e il debug del codice e la comunicazione con l’hardware.
Successivamente verranno illustrati i differenti approcci di programmazione in LabVIEW, le procedure per richiamare i modelli di calcolo più familiari come la programmazione in linguaggio C, la matematica testuale .m, VHDL e i modelli di simulazione utilizzabili con i diversi target di acquisizione dati e controllo di NI.
Saranno inoltre indicate le risorse utili per iniziare a sviluppare la propria applicazione in LabVIEW.

Formazione Avanzata

La sessione pomeridiana consentirà di migliorare le competenze di quanti già conoscono e utilizzano LabVIEW. Inizialmente verranno presentati strumenti, trucchi e funzioni di LabVIEW che consentono di ridurre i tempi di sviluppo del codice; successivamente verrà fornita una panoramica delle principali tecniche di comunicazione utilizzabili in applicazioni multitask e sarà mostrato come arrestare cicli multipli paralleli e come configurare una comunicazione bidirezionale in sistemi embedded distributi.
Verranno anche illustrate le novità di LabVIEW 2012, in particolare i nuovi template e i progetti di esempio che semplificano la creazione di nuove applicazioni. Infine si parlerà degli accorgimenti da adottare quando è necessario passare da programmazione LabVIEW tradizionale a programmazione di sistemi Real-Time.
Per coloro che partecipano alla Formazione avanzata in LabVIEW,  National Instruments offre l’opportunità di ottenere la certificazione CLAD (Certified LabVIEW Associate Developer) al prezzo speciale di 50 euro (+ IVA), invece di 125 euro (+ IVA); l’esame potrà essere svolto presso uno dei centri Pearson Vue in Italia entro giugno 2013.

Questi gli appuntamenti italiani di NI LabVIEW Days 2012:

  • 6 novembre, Milano;
  • 8 novembre, Torino;
  • 13 novembre, Padova;
  • 15 novembre, Parma;
  • 20 novembre, Sesto Fiorentino (FI);
  • 22 novembre, Roma;
  • 27 novembre, Napoli;
  • 29 novembre, Bari.

La partecipazione agli eventi è gratuita ma è necessaria l’iscrizione che può essere effettuata on-line alla pagina:
http://italy.ni.com/lvdays