Anritsu amplia la propria gamma di soluzioni di misura della PIM (Passive Inter Modulation) con il nuovo PIM Master™ MW82119A, il primo analizzatore di PIM ad alta potenza, portatile e alimentato a batteria. Con un quarto delle dimensioni e la metà del peso delle soluzioni di test di PIM attualmente sul mercato, MW82119A offre i vantaggi della precedente versione – incluso il test a 40 W e la funzionalità Distance-to-PIM™ (DTP), brevetto esclusivo di Anritsu – in un alloggiamento super-compatto idoneo per siti di difficile accesso, come installazioni RRH (Remote Radio Head) e sistemi DAS (Distributed Antenna Systems) posizionati all’interno di edifici.

Sono disponibili 6 diversi modelli per le principali gamme di frequenza, tra cui le bande superiori e inferiori di 700 MHz, 850 MHz, 900 MHz, 1800 MHz, 1.900 MHz e 1.900/2.100 MHz. Tutti e sei gli analizzatori PIM Master MW82119A incorporano la tecnologia DTP, che consente agli installatori di tralicci, le società di manutenzione e i tecnici di campo dei provider dei servizi wireless di individuare eventuali problemi di intermodulazione passiva, sia sui tralicci stessi sia all’esterno del sistema d’antenna. Gli analizzatori effettuano test a 40 W, consentendo al PIM Master MW82119A di individuare problemi che le convenzionali soluzioni di test a 20 W non rilevano, come guasti PIM intermittenti o PIM “power sensitive”, cioè che si manifesta solo al superamento di una determinata soglia di potenza.

Oltre al suo design compatto e leggero, il PIM Master MW82119A offre altre funzioni vantaggiose per i professionisti del wireless responsabili per gli attuali requisiti di prova sul campo. Per esempio, la capacità di regolazione della potenza permette a un singolo analizzatore MW82119A di condurre test PIM sia su sistemi DAS a bassa potenza sia su macrocelle di elevata potenza.

Come per tutte le soluzioni di test portatili di Anritsu, il PIM Master MW82119A è stato progettato per resistere a urti e vibrazioni durante il trasporto e gravose condizioni di prova all’aperto associate al sito di utilizzo della cella e alla sua installazione e manutenzione. I test sono semplificati grazie alla capacità dell’analizzatore di salvare e richiamare le configurazioni di prova per test standardizzati, e le linee di limite possono essere impostate per criteri di superamento/non superamento visibili e/o acustici. I software esterni “Line Sweep Tools” di Anritsu possono essere utilizzati per gestire le misurazioni del PIM Master MW82119A e generare report che combinano i dati VSWR (misurati con il Site Master) e i dati PIM in un singolo report di sito. Le misurazioni PIM possono anche essere georeferenziate, se l’analizzatore è dotato dell’opzione GPS.
www.anritsu.com