A riprova della continua focalizzazione sul mercato dei data center in fase di rapida crescita, Freescale Semiconductor presenta la famiglia C29x di coprocessori crittografici, una nuova linea di acceleratori di funzionalità di crittografia studiati per aiutare i principali produttori di apparati per data center su scala mondiale a realizzare in modo efficiente la scalabilità necessaria per gestire l’enorme aumento del traffico di rete sicuro.

I nuovi coprocessori crittografici C29x abilitano soluzioni multichip ,basate su schede PCI-E singole che garantiscono oltre 120.000 operazioni RSA 2048 al secondo e che raggiungono una  performance più che tripla rispetto alle soluzioni PCI-E più costose attualmente commercializzate dal costruttore che detiene la maggior quota di mercato.

Benché i requisiti di sicurezza relativi al traffico Internet siano sempre più severi e complessi, attualmente il mercato dei coprocessori di crittografia è servito da pochissimi fornitori. I clienti ci richiedono coprocessori caratterizzati da alti livelli prestazionali, economicità ed efficienza energetica”, ha dichiarato Tareq Bustami, vice presidente del gruppo di gestione prodotti del Digital Networking di Freescale, aggiungendo: “Freescale ha potuto contare sulla propria leadership nel campo dei processori di comunicazione e su investimenti trentennali in R&D nella sicurezza embedded per mettere a punto i nuovi coprocessori crittografici C29x che offrono il livello di sicurezza e scalabilità di cui hanno bisogno i data center per gestire l’enorme aumento del volume di dati”.

Si prevede che il traffico dati da dispositivi mobili aumenterà di 18 volte su scala mondiale nei prossimi 5 anni (fonte: Cisco® Visual Networking Index Global Mobile Data Traffic Forecast, 2011 to 2016), mentre i requisiti di sicurezza di rete aumenteranno di 5 volte a seguito delle raccomandazioni del National Institute of Standards and Technology (NIST) di passare dalla crittografia RSA a 1048 bit a quella RSA a 2048 bit. Si prevede anche che i coprocessori di crittografia scalabili svolgeranno un ruolo fondamentale per tutta una serie di applicazioni, tra cui data center/cloud computing, nonché per appliance di sicurezza e moduli di sicurezza hardware utilizzati nel comparto bancario, nella Pubblica Amministrazione e nel settore della Difesa.

La nuova famiglia di coprocessori crittografici C29x di Freescale offre agli OEM una scelta più ampia a costi notevolmente inferiori in un momento in cui la sicurezza di rete è più importante che mai”, ha dichiarato Joseph Byrne, senior analyst di Linley Group, aggiungendo: “Il segmento dei coprocessori di sicurezza è un mercato caratterizzato da margini potenzialmente elevati per l’unità Digital Networking di Freescale”.

La famiglia C29x di Freescale garantisce scalabilità sia in termini di consumi che di performance. La famiglia di prodotti è stata studiata per l’accelerazione degli algoritmi RSA (con chiavi di dimensione sino a 4K), Diffie-Hellman e algoritmi ECC (Elliptical Curve Cryptography) ed integra fino a 10 Gbs di crittografia. Sia che vengano utilizzati in grandi data center dove sono alloggiati numerosi blade server o all’interno di un modulo di sicurezza hardware, i coprocessori crittografici C29x riducono al minimo il consumo energetico per progetti che presentano vincoli di natura termica. I prodotti possono essere utilizzati in configurazioni di schede PCI-E end point single o multichip oppure possono funzionare come processori autonomi.

Garantire la sicurezza di volumi enormi di traffico IP è uno dei problemi più urgenti che il nostro settore deve affrontare attualmente“, ha dichiarato Darren Learmonth, chief technology officer, Thales e-Security, aggiungendo: “Il coprocessore C29x  affronta con ottimi risultati questo problema grazie a una soluzione economica ed estremamente efficiente che dovrebbe riportare un grande successo sul mercato”.

www.freescale.com