shell-eco-marathon

Percorrere la distanza che separa Rotterdam da Mosca con un solo litro di carburante potrebbe sembrare un’impresa impossibile, ma non lo è per i 13 team italiani che saranno protagonisti della finale della Shell Eco-marathon Europe insieme ad altri 211 team provenienti da 23 Paesi.

I team italiani in gara a Rotterdam dal 15 al 19 maggio, provenienti da 10 Università e Istituti tecnici, si cimenteranno per superare ogni record in materia di efficienza energetica, gareggiando suddivisi in due categorie – la futuristica Prototipi e la più tradizionale UrbanConcept – con veicoli da loro interamente progettati e costruiti che utilizzano sia carburanti tradizionali come benzina, diesel, etanolo e GTL, sia carburanti alternativi come idrogeno e batterie elettriche.

Il nostro Paese anche quest’anno sarà ben rappresentato, con 13 team italiani in finale che presenteranno 9 veicoli nella categoria “Prototipi” e 4 nella categoria “Urban Concept”: Zero C di Carpi, SenzaBenza di Maranello, FaenzaITIracing e FaenzaNaftaRacing di Faenza, H2politO – molecole da corsa e H2politO – molecules going hybrid di Torino, Mecc-e e Mecc-H2 di Milano, Unibas Racing Team di Potenza, Salento Eco Team di Lecce, EcoKatane Engineering di Catania, Istituto Comandini di Cesena.sfida”.

Dal 2012 la SEM si svolge nella città olandese di Rotterdam, temporaneamente trasformata in un vero e proprio circuito urbano, che lo scorso maggio ha visto la presenza di oltre 40.000 spettatori.

L’introduzione di un circuito cittadino nella competizione ha dimostrato come le nuove tecnologie possano funzionare anche nel cuore delle grandi città, offrendo agli studenti la sfida ancor più ambiziosa di creare nuovi standard per i prossimi anni. Con cinque angoli a 90° presenti lungo il percorso, i team devono fare grande affidamento sulle loro capacità di guida, considerando che le prestazioni in frenata, accelerazione e in curva condizioneranno fino al 50% il risultato finale.

Nel 2012 gli studenti si sono adattati con grande rapidità a questa nuova prova grazie ad un’accurata preparazione e a strategie puntuali, fissando record di efficienza energetica eccellenti e oltre ogni aspettativa.

L’edizione 2013 vedrà la fusione tra la categoria Solare e la categoria “Battery Electric”: questo cambiamento riflette la direzione dell’industria automobilistica rispetto ai veicoli elettrici, che nella gara si tradurrà in una competizione ancora più accesa all’interno di questa categoria.

La Shell Eco-marathon è la più importante e innovativa competizione per studenti che si svolge ogni anno in Europa, America e Asia. La gara riunisce i leader di oggi e di domani, oltre ad un vasto pubblico fortemente interessato alle tematiche energetiche, incoraggiando il dibattito su soluzioni sostenibili per affrontare la crescita del fabbisogno energetico mondiale. Alla Shell Eco-marathon Europe una generazione di futuri ingegneri e scienziati tra i 16 e i 25 anni provenienti da 24 Paesi gareggia con veicoli autonomamente progettati e costruiti; vincitore sarà il team che, grazie al design creativo e al know-how tecnico sviluppato, riuscirà a percorrere la maggiore distanza con l’equivalente di 1 kWh o 1 litro di carburante.

La Shell Eco-marathon Europe ha lo scopo di coinvolgere i cittadini europei su tematiche relative all’energia e alla mobilità, ponendosi come fonte di ispirazione nel considerare soluzioni innovative. Grazie all’ospitalità della città di Rotterdam, Shell avvicina la manifestazione al grande pubblico, grazie ad un circuito urbano dedicato. La Shell Eco-Marathon è una dimostrazione dell’impegno assunto da Shell per contribuire a soddisfare il fabbisogno energetico mondiale in modo responsabile e secondo un approccio collaborativo che riunisce studenti, numerosi partner istituzionali e pubblico.

La ventinovesima edizione della Shell Eco-Marathon Europe si terrà dal 15 al 19 maggio 2013 a Rotterdam, Paesi Bassi, e vedrà la partecipazione di 224 team provenienti da 24 Paesi. Oltre alla gara, la manifestazione prevede varie attività per coinvolgere ed ispirare i cittadini europei interessati al futuro dell’energia e alle nuove tecnologie in questo settore.

In particolare l’evento ospiterà un dibattito sul tema “Energy-Water-Food Stress Nexus” nell’ambito del Powering Progress Together Forum 2012, rinnovando la riflessione su come rafforzare la “resilienza” della società. Un gruppo di circa 500 leader costituito da rappresentanti di aziende, ONG, governi locali e leader di domani, discuterà sul contributo che le partnership sviluppate tra aziende, società civile e autorità locali potranno fornire per la sopravvivenza, l’adattamento e la crescita in un mondo volatile caratterizzato da pressioni sulle risorse, tensioni sociali e catastrofi naturali come siccità o alluvioni. Ancora una volta la Shell Eco-marathon Europe si pone come cornice ideale per questo dibattito.

Per il secondo anno consecutivo, Shell ha trovato nella città di Rotterdam un partner ideale ad ospitare la competizione e a diventare cornice per il Forum, grazie alle sue idee ambiziose per lo sviluppo di soluzioni sostenibili che rispondano alle sfide energetiche del futuro e alle sue iniziative legate all’adattamento al cambiamento climatico, riconosciute a livello mondiale.

www.shell.com