VereFlu_H7N9

Veredus Laboratories ha annunciato oggi che la versione attuale di VereFlu™ è in grado di riconoscere il ceppo di influenza aviaria H7N9 alla base dei casi di influenza segnalati in Cina. L’H7N9 è la più recente mutazione che sta creando preoccupazione e ha causato un incremento della sorveglianza sanitaria. Presentato per la prima volta nel 2008 e basato sulla piattaforma lab-on-chip della STMicroelectronics, VereFlu utilizza la piattaforma VerePLEXTM di Veredus ed è il primo test diagnostico sul mercato a integrare due potenti metodi di biologia molecolare, la PCR (Polymerase Chain Reaction, reazione polimerasica a catena) e un microarray, in una piattaforma Lab-on-Chip.

VereFlu è un’applicazione lab-on-chip portatile in grado di riconoscere velocemente tutti i principali tipi di influenza, direttamente sul posto. A differenza degli attuali metodi diagnostici, VereFlu è un nuovissimo test diagnostico molecolare capace di rilevare l’infezione con elevata precisione e sensibilità, in solo due ore. È in grado di fornire informazioni genetiche sull’infezione che normalmente richiedevano giorni o addirittura settimane. Grazie all’elevato livello di automazione, i test possono essere eseguiti con facilità e direttamente sul posto anche da personale diverso dai tradizionali tecnici di laboratorio. Oltre all’attuale influenza aviaria H7N9, VereFlu ha già dimostrato di poter identificare e differenziare, con un solo test, tra diversi ceppi di virus influenzali umani A (H1, H3, H5, H7, H9) e B, compresi il ceppo dell’influenza aviaria H5N1, e l’H1N1/2009 al’origine della pandemia del 2009.

Dopo aver saputo della comparsa di casi di influenza in Cina, abbiamo confermato in-silico  che l’attuale pannello influenzale VereFlu riesce a riconoscere il ceppo dell’H7N9 alla base di questi casi, oltre ad altri infezioni influenzali di tipo A e B che colpiscono gli esseri umani,” ha affermato Rosemary Tan, CEO di Veredus. “È una conferma della nostra lungimiranza, quando abbiamo progettato il pannello influenzale in modo da poter disporre di un test molecolare multiplex capace non solo di riconoscere i classici ceppi di influenza stagionale ma anche nuovi ceppi emergenti, come l’attuale H7N9, capaci di passare dagli animali agli esseri umani. Con VereFlu, i nostri clienti hanno la certezza di riuscire a riconoscere l’H7N9. Possono inoltre essere certi che noi siamo già in grado di offrire un sistema di sorveglianza veloce ed affidabile per monitorare la situazione.”

www.st.com  www.vereduslabs.com/