MAX2173

Maxim Integrated Products ha annunciato l’introduzione del MAX2173,  un sintonizzatore “RF to Bits” per applicazioni DAB (Digital Audio Broadcast) utilizzate nelle automobili ed in altri prodotti DAB/FM mobili. Si tratta del primo sintonizzatore DAB/FM “RF to Bits” che integra un sintonizzatore radio, convertitori A/D, filtri digitali e utilizza un’uscita digitale I2S (bitstream IQ digitale) per interfacciarsi direttamente ai processori DSP. Le radio RF to Bits consentiranno ai progettisti di sistema di implementare l’elaborazione della banda base utilizzando DSP standard. Questa suddivisione a livello architetturale permette di accelerare i tempi di sviluppo e l’aggiornamento basato sul software. Un livello di integrazione così spinto evita il ricorso ai numerosi componenti esterni richiesti dai tradizionali sintonizzatori RF, con conseguente riduzione del numero della componentistica hardware, dei costi e degli ingombri.

Il sintonizzatore MAX2173 integra convertitori A/D e filtri digitali che permettono di ridurre la velocità di trasferimento in uscita e riducono il carico di lavoro sul DSP di supporto. La netta separazione tra il front-end della radio ed il processore DSP semplifica il progetto del sistema. La capacità di elaborazione del DSP può essere utilizzata per supportare altre funzioni o futuri aggiornamenti. Il front-end estremamente flessibile e ad alte prestazioni di MAX2173 supporta applicazioni DAB, FM e T-DMB (Terrestrial Digital Multimedia Broadcast) nelle bande di frequenza FM, VHF banda-III e banda L.

Principali vantaggi

  • Ampia gamma di applicazioni: DAB e T-DMB per VHF banda-III (da 168 MHz a 240 MHz), banda L (da 1452 MHz a 1492 MHz) e banda FM (da 76 MHz a 108 MHz);
  • Possibilità di implementare radio SDR che assicurano elevata flessibilità a livello di sistema ed il riutilizzo del software:
    – L’interfaccia digitale I2S supporta in modo flessibile un’ampia gamma di prodotti per la banda base tra cui DSP, processori applicativi e modem in banda base dedicati
    – I filtri digitali integrati permettono di ridurre i requisiti di elaborazione in banda base digitale
  • Elevata integrazione:
    – L’integrazione di un tuner RF, convertitori A/D e filtri digitali permette di ridurre la velocità di esecuzione delle istruzioni (MIPS) del DSP di supporto, i costi dell’hardware e gli ingombri a bordo della scheda
    – L’oscillatore DCXO (Digitally Controlled Crystal Oscillator) integrato elimina il ricorso a un oscillatore VCXO (Voltage-Controlled Crystal Oscillator), con conseguenti riduzione dei costi e miglioramento della precisione
    – I regolatori LDO (Low-Dropout Regulator) integrati evitano il ricorso a regolatori esterni

Il più recente sintonizzatore DAB/FM di Maxim rappresenta un’evoluzione significativa nel processo di trasformazione dell’architettura dei sistemi di infotainment a bordo dei veicolo in soluzioni radio flessibili definite mediante il software” – ha affermato Vickram Vathulya, Managing Director di Maxim Integrated. “Questo tuner DAB/RF di tipo ‘RF to Bits’ garantisce prestazioni RF conformi a quelle previste per il settore automotive  supportando nel contempo il più ampio ecosistema di prodotti in banda base, per garantire la maggior flessibilità possibile in fase di progetto consentendo di ottimizzare costi, prestazioni e dimensioni.

Le funzionalità basate sul software stanno diventando l’elemento di differenziazione di un mercato, quello dei semiconduttori per i sistemi di infotainment a bordo veicolo, che è destinato a superare quota 4 miliardi di dollari nel 2018” – ha sostenuto Richard Robinson, analista di Strategy Analytics per il settore automotive.

Il nuovo chip è disponibile in package TQFN a 40 pin (6 mm x 6 mm) operante nel campo di temperature compreso tra -40 °C e +85 °C.

www.maximintegrated.com