MAX149201

Maxim Integrated ha annunciato la disponibilità di MAX14920/MAX14921, due nuovi AFE (Analog Front-End) di elevata precisione per la misura di 12/16 celle rispettivamente, grazie ai quali è possibile ridurre fino al 35% il costo dei sistemi per la gestione della batteria. Questi dispositivi permettono di raddoppiare la precisione di lettura della tensione di ogni cella attraverso l’uso di un traslatore di livello di modo comune ad elevata precisione, ed un amplificatore di precisione integrato che semplifica la conversione dei dati da parte dell’ADC. 

Una maggiore precisione si traduce in un miglioramento della stima dello stato della carica e del bilanciamento delle celle, che porta infine ad un allungamento della durata dei pacchi batterie a ioni di litio (Li+) ricaricabili ed un’ottimizzazione dell’energia disponibile, un fattore di estrema importanza per le chimiche delle moderne batterie caratterizzate da curve di scarica della tensione piatte (come ad esempio quelle con catodo LiFePO4). MAX14920/MAX14921 consentono di effettuare le più accurate misure della tensione della cella (con un errore di ±0.5mV, max). Ideale per pacchi batterie con tensioni comprese tra 48V e 65V utilizzati nei sistemi UPS (Uninterruptible Power-Supply),  per l’immagazzinamento dell’energia delle smart grid e pacchi batterie di backup per applicazioni telecom, MAX14921 permette di eliminare fino a due AFE a 6 canali richiesti per i pacchi batterie di tipo 13S-16S.

Caratteristiche principali:

  • Elevata precisione: incremento della precisione di lettura della singola cella; miglioramento del bilanciamento delle celle.
  • Basso costo: un unico chip supporta la gestione di pacchi batteria formati da un massimo di 16 celle.
  • Flessibilità d’impiego: adatti all’uso sia in applicazioni a basso costo (utilizzando il convertitore A/D integrato in un microcontrollore) sia in applicazioni dove è richiesta un’elevata precisione (utilizzando un convertitore A/D esterno).

Abbiamo deciso di integrare il campionamento della tensione delle celle ed un amplificatore di elevata precisione per ottimizzare l’accuratezza, garantendo contemporaneamente la massima flessibilità del sistema” ha detto Tim Leung, Business Manager di Maxim Integrated. “Con un BMS (Battery-Management System) flessibile che può essere riutilizzato con pacchi batteria da 3 a 16 celle, permettiamo lo sviluppo di soluzioni di front-end ottimizzate sulla base di costi e requisiti di sistema specifici. Ciò assicura inoltre un notevole vantaggio in termini di time-to-market. ”

Le soluzioni per la gestione della batteria sono caratterizzate da un tasso di crescita pari al 10% su base annua a causa della crescente richiesta di un’alimentazione sicura per i server cloud. La nuova soluzione di Maxim soddisfa un’esigenza di un mercato dove costo e time to market stanno divenendo fattori sempre più critici” – ha affermato Susie Inouye, direttore delle ricerche presso Databeans, società di analisi di mercato che segue l’evoluzione del settore delle soluzioni per la gestione della potenza.

MAX14920

  • Disponibile in package TQFP a 64-pin (10 mm x 10 mm).
  • Prezzi a partire da 5,04 dollari (da 1.000 pezzi).

MAX14921

  • Disponibile in package TQFP a 80-pin (12 mm x 12 mm).
  • Prezzi a partire da 6,15 dollari (da 1.000 pezzi).

Entrambi i dispositivi operano nel range di temperatura esteso da -40 °C a +85 °C.

www.maximintegrated.com