microdrones-md4-1000

Per la prima volta un quadricottero è riuscito nell’impresa di attraversare le Alpi volando in maniera autonoma, adeguandosi alla morfologia del terreno e compensando con precisione venti e correnti d’alta quota. Protagonista del volo record è l’MD4-1000, un quadricottero della tedesca microdrones del peso complessivo di 4 kg e che – dotato di una videocamera HD – ha attraversato il massiccio del San Gottardo volando dalla Svizzera all’Italia. Il volo, della durata di 25 minuti, è stato documentato dal cielo e da terra; il velivolo è infatti stato seguito in volo da un elicottero e controllato da terra lungo i tornanti del San Gottardo da una vettura Mercedes-Benz, sponsor dell’evento.

Di solito i droni suscitano nell’opinione pubblica sentimenti di paura in quanto nell’immaginario collettivo sono visti come predatori invisibili che dall’alto seminano terrore e morte, facendo passare in secondo piano la grande utilità di questi velivoli senza pilota nel campo della ricerca e del salvataggio, nella mappatura aerea, nel controllo utenze e più in generale in attività che garantiscono maggiore sicurezza a persone e cose.

Con questa impresa la società tedesca microdrones dimostra come questi velivoli siano adatti ad operare anche in ambienti difficili se non ostili, quali quelli incontrati dall’MD4-1000 durante la traversata delle Alpi lungo il mitico Passo del San Gottardo, tra Andermatt e Airolo.

Oltre 1.600 metri di dislivello
L’MD4-1000 ha effettuato la traversata in modalità completamente automatica percorrendo la distanza complessiva di 12 km e seguendo i 18  waypoint previsti che sono stati studiati per evitare i tralicci di una funivia e i cavi di linee elettriche e telefoniche. A  complicare le cose le condizioni meteo avverse, con forte vento e elevate differenze termiche nonché la presenza di un dislivello notevole, circa 1600 metri.

Guarda il video realizzato per l’occasione:


YouTube

Molte le aziende che hanno collaborato al progetto fornendo supporto tecnico e logistico: Mercedes-Benz, Sony, Carl Zeiss, u-blox e altre ancora.

microdrones non è nuova a imprese del genere: nel 2012 aveva stabilito il record di durata per un quadricottero impegnato in riprese aeree con un MD4-1000 che era rimasto in volo per ben 88 minuti. Spiega Sven Juerss, CEO di  microdrones: “Queste prove di resistenza sono molto importanti se consideriamo che questi velivoli sono spesso utilizzati durante catastrofi e disastri naturali; in questi casi la resistenza, la durata e l’affidabilità sono di primaria importanza”.

www.microdrones.com