Rapidcool

Questa estate tutti noi abbiamo desiderato e bevuto bibite ghiacciate. Ma qual è il costo in termini economici e ambientali della nostra domanda di bevande fresche?

In Europa si stima che i frigoriferi e i congelatori per uso commerciale consumino 85 TWh, l’equivalente all’energia necessaria per alimentare più di 20 milioni di abitazioni.

Rapidcool è un progetto innovativo sostenuto dai finanziamenti per la ricerca dell’Unione europea che ha come obiettivo quello di ridurre il fabbisogno di energia necessario per il raffreddamento delle bevande presso i punti vendita, facendo risparmiare i rivenditori ma soprattutto aiutando l’ambiente. Il tutto si traduce in una nuova tecnologia di raffreddamento rapido, a basso consumo energetico e a basso costo, che permette di raffreddare rapidamente le bevande confezionate, normalmente conservate a temperatura ambiente.

Rapidcool  ha sviluppato un dispositivo per il raffreddamento di lattine e bottiglie partendo da temperatura ambiente fino a 4°C in 45 secondi. I risultati mostrano un risparmio energetico di oltre l’80% se paragonati ai normali scaffali refrigerati e del 54% rispetto alle vetrine refrigerate chiuse (dati basati sul raffreddamento di 200 lattine da 500 ml al giorno). Il potenziale risparmio sui costi dell’energia elettrica equivale a 832 euro per refrigeratore per anno se paragonato agli scaffali refrigerati e a 219 euro rispetto alle vetrine refrigerate chiuse (supponendo un prezzo dell’elettricità di 0,20 euro/ kWh).

Numerose multinazionali hanno cercato per anni di realizzare una tecnologia per il raffreddamento rapido delle bevande, ma nessuna azienda è riuscita a ottenere i tempi di raffreddamento di Rapidcool. Il concept di Rapidcool è stato ideato dalla società britannica Enviro-Cool (UK) Limited, la quale ha ricevuto una sovvenzione di 903.000 euro dalla Comunità europea per passare dall’idea alla produzione commerciale. Il risultato è una tecnologia leader che genera efficienza energetica e raggiunge tempi di raffreddamento ultra veloci.

Come funziona

Rapidcool si concentra sul problema della refrigerazione di piccole quantità di prodotto, eliminando la necessità di frigoriferi di grandi dimensioni che devono essere riforniti in maniera costante durante gli orari di apertura degli esercizi commerciali.

Per raffreddare la bevanda nel modo più rapido possibile senza che gli strati esterni del liquido si congelino prima che il contenuto interno venga raffreddato, è necessario che il liquido venga miscelato in modo efficiente.

La chiave del successo della tecnologia V-Tex, brevettata da Rapidcool, è il modo in cui la bevanda viene agitata senza causare una fuoriuscita del prodotto quando si apre.

Guarda il video di presentazione della tecnologia  V-Tex:


YouTube

Sebbene progettata per funzionare come unità singola, la camera di raffreddamento può essere integrata anche in refrigeratori self-service. Questo si è rivelato essere una vera innovazione e potrebbe potenzialmente sostituire la maggior parte, degli scaffali refrigerati utilizzati in tutto il mondo per raffreddare le bevande.

Gli ingegneri di Rapidcool hanno recentemente creato un braccio robotico da essere aggiunto al distributore, così che la presa e la consegna della lattina siano completamente automatici.

Sono previsti test sui consumatori presso un supermercato in Olanda a partire dalla fine di ottobre.

Inoltre è in via di sviluppo una gamma di prodotti, che si rivolge al mercato domestico come anche al retail.  Questi prodotti possono potenzialmente essere usati in ambito domestico, in luoghi di lavoro, bar, ristoranti e hotel, con lo scopo di raffreddare una grande vari età di bevande: dalle lattine da 150 ml alle bottiglie da 750 ml.

http://www.rapidcool.eu/