MAX17503_application

Il nuovo MAX17503 di Maxim Integrated – un convertitore DC-DC step-down a rettificazione sincrona – consente ai progettisti di sistemi di aumentare l’efficienza di conversione in un’ampia gamma di valori di tensione industriali.

Integrando due interruttori MOSFET ed eliminando il diodo Schottky esterno, il MAX17503 offre infatti maggiore efficienza energetica raggiungendo una temperatura di esercizio inferiore del 50% rispetto a qualunque altro convertitore DC-DC ad alta tensione per applicazioni industriali. Il dispositivo può operare da 4,5 V a 60 V ed eroga in uscita una corrente massima di 2,5 A. Il MAX17503 consente di diminuire gli ingombri fino al 50% e di ridurre del 75% il numero dei componenti.

Gli apparati industriali divengono sempre più piccoli e spesso sono privi di ventole o alette di raffreddamento. I progettisti hanno inoltre la necessità di garantire margini che consentano ai sistemi di resistere ai transitori delle tensioni di ingresso, ai fini della conformità agli standard di sicurezza (fail-safe). Il MAX17503 offre la più ampia gamma di tensioni operative d’ingresso, una dissipazione di calore sensibilmente ridotta e maggiore affidabilità.

I progettisti alle prese con applicazioni caratterizzate da ampie variazioni del carico possono inoltre utilizzare la modulazione della frequenza degli impulsi (PFM) per migliorare l’efficienza ai bassi valori di corrente erogata. Specificamente progettato per le applicazioni di controllo e automazione industriale, il MAX17503 è ideale per i PLC (programmable logic controller), i trasmettitori di variabili di processo (PVT), i sistemi CNC (computerized numerical control) e i moduli di I/O distribuito, in applicazioni quali controllo dei processi industriali, controllo di motori, reti di distribuzione dell’energia elettrica e building automation.

Principali vantaggi:

Alta efficienza: dissipazione di calore inferiore del 50% rispetto alle soluzioni asincrone, tuttora prevalenti.

Robustezza: la possibilità di operare fino a 60 V offre margini più ampi per le applicazioni industriali gravose, eliminando la necessità di circuiti di protezione esterni.

Facilità di impiego: il dispositivo è dotato di compensazione interna per l’intera gamma di tensioni d’uscita e può utilizzare frequenze di commutazione comprese tra 200 kHz e 2,2 MHz.

Soluzione più economica e meno ingombrante: la riduzione del numero dei componenti esterni, fino al 75%, consente di contenere i costi e – grazie anche ai MOSFET integrati – di ridurre fino al 50% l’ingombro della soluzione completa.

MAX17503_Block

Realizzare, in un singolo chip, un regolatore a commutazione per alti valori di tensione e di corrente dotato di rettificazione sincrona richiede tecnologie di processo avanzate e progettazione innovativa degli IC”, ha affermato Anil Telikepalli, direttore del Business Management presso Maxim Integrated. “Essendo la prima società del settore a introdurre la rettificazione sincrona nelle applicazioni ad alta tensione, Maxim è in grado oggi di offrire vantaggi ineguagliati – in termini di efficienza energetica e compattezza – ai propri clienti del settore industriale, che potranno così sopravanzare d’un balzo i loro concorrenti.”

Il MAX17503 è l’ultimo nato nella famiglia dei regolatori buck ad alta tensione di Maxim, che comprende anche i dispositivi MAX15062, MAX17501 e MAX17502. Uno strumento online di simulazione EE-Sim sarà reso disponibile a Novembre.

Il nuovo componente è disponibile in contenitore TQFN a 20 pin, 4 mm x 4 mm con un a gamma di temperatura di funzionamento compresa tra -40 °C e +125 °C.

www.maximintegrated.com