MAX2082_application

I progettisti di ecografi hanno oggi la possibilità di ridurre le dimensioni degli apparati e migliorare la qualità dell’immagine ecografica, oltre all’affidabilità di sistema, grazie al ricetrasmettitore di ultrasuoni a otto canali MAX2082 di Maxim Integrated. Questo dispositivo ad alto livello di integrazione è in grado di rimpiazzare migliaia di componenti discreti utilizzati negli ecografi convenzionali, permettendo di ridurre del 40 % lo spazio occupato sulla scheda e di tagliare del 30 % il consumo di energia, rispetto ad un’architettura convenzionale.

Oltre che negli ospedali, l’ecografo si sta diffondendo rapidamente anche nelle piccole cliniche, negli ambulatori medici e perfino nelle abitazioni dei pazienti, grazie alle sue doti di strumento diagnostico economico e non invasivo. I clienti chiedono pertanto soluzioni capaci di offrire maggiori prestazioni e costi più contenuti. In particolare, oggi agli ecografi vengono richiesti minore ingombro ed immagini ecografiche più chiare, affinché gli esami e le diagnosi possano essere effettuati in modo più comodo, più immediato e più preciso. La risposta a questi requisiti è il MAX2082, una soluzione completa e a basso consumo per la ricetrasmissione degli ultrasuoni.

Il dispositivo integra otto pulser a tre livelli da 200 V con i relativi commutatori T/R, un ADC a otto canali, un LNA a otto canali, un VGA a otto canali, i mixer CW, i filtri anti-aliasing ed i condensatori di accoppiamento, il tutto in un piccolo contenitore che richiede circa 64 centimetri quadrati. Si tratta di un’area inferiore del 40 % rispetto a quanto richiesto dalle soluzioni convenzionali, il che rende la nuova architettura particolarmente vantaggiosa per i sistemi portatili. Nei progetti tradizionali, infatti, il solo commutatore T/R richiede oltre nove componenti per ciascuno dei canali, i quali possono raggiungere il numero di 128. Il MAX2082, pertanto, può rimpiazzare migliaia di parti discrete. Il dispositivo si caratterizza inoltre per la minimizzazione del rumore di alimentazione e di commutazione, al fine di ottenere una migliore qualità dell’immagine ecografica.

Principali vantaggi

  • Migliore qualità dell’immagine e migliori prestazioni: aumento della sensibilità del sistema e della qualità dell’immagine grazie ad una figura di rumore estremamente bassa (2,8 dB a RIN = RS =200 Ω) e ad un ricevitore ad ampia gamma dinamica (SNR di 76 dBFS con fIN = 5 MHz e larghezza di banda di 2 MHz);
  • Riduzione degli ingombri: l’alto livello di integrazione consente di ridurre del 40 % l’area occupata sulla scheda rispetto ad un’architettura convenzionale;
  • Maggiore integrazione e affidabilità: il dispositivo combina cinque diversi blocchi funzionali in un solo circuito integrato, rimpiazzando migliaia di componenti discreti che vengono impiegati in un sistema standard;
  • Minor consumo: assorbimento di energia ridotto del 30 % rispetto all’architettura convenzionale.

MAX2082_Block

La crescente diffusione degli ecografi di piccole dimensioni e portatili consente a Maxim di sfruttare la propria forza nel campo dei dispositivi ad alto livello di integrazione e a basso consumo. Maxim è l’unico produttore in grado di combinare blocchi funzionali ad alta e a bassa tensione in un unico contenitore”, ha affermato Manav Malhotra, Executive Business Manager presso Maxim Integrated.

Il nuovo chip è disponibile in contenitore BGA di 10 mm x 26 mm ed è in grado di operare tra 0°C e +70°C.

www.maximintegrated.com