InternationalCES_2014

Da capitale del gioco d’azzardo, Las Vegas si trasformerà, durante i primi giorni del 2014, in capitale mondiale dei dispositivi e delle tecnologie digitali di consumo. Tutto merito della prossima edizione dell’International CES che si terrà dal 7 al 10 gennaio e che vedrà la presenza di 3.200 espositori (con stand spesso enormi) e la partecipazione di oltre 150.000 visitatori provenienti, praticamente, da tutto il mondo.

Negli oltre 40 anni di vita  – la prima edizione si svolse nel 1967 a New York – il CES si è trasformato da tradizionale fiera commerciale in vetrina delle più recenti applicazioni tecnologiche, spesso proposte in anteprima mondiale. È stato così in passato, ad esempio, con i videoregistratori a cassette nel 1970, i lettori Compact Disc nel 1981, la televisione ad alta definizione nel 1999,  l’Xbox nel 2001, l’IP TV nel 2005, con i dispositivi Android nel 2010 e così via.

Negli ultimi anni, poi, il CES si è arricchito di una nuova area espositiva denominata TechZones dove vengono presentati, raggruppati per categoria, prodotti e tecnologie altamente innovative che non hanno ancora raggiunto un mercato di massa ma che, probabilmente, nei prossimi anni avranno un fortissimo sviluppo ed un grande impatto sulla nostra vita quotidiana, pari a quello, ad esempio, della rete Internet o degli smartphone.

Quest’anno la TechZone si è arricchita della WristRevolution, un’area dove la fanno da padrone i tantissimi dispositivi indossabili sempre connessi, a partire dagli orologi da polso e dai riproduttori musicali. Un’altra area in grande espansione (già presente negli anni passati) sarà quella dedicata al mondo delle stampanti 3D con la presenza dei principali marchi: MakerBot Industries, 3D Systems, Sculpteo, Stratasys e altri ancora; quest’anno l’area espositiva dedicata esclusivamente alle stampanti 3D passerà dai 300 mq del 2013 a 650  mq.

Tra l’altro sarà proprio Bre Pettis, fondatore di MakerBot Industries, a tenere una delle più importanti keynote del CES, quella durante l’evento denominato LIT (Leaders in Technology Dinners). Pettis verrà anche premiato con il Disruptive Innovation Award per aver “creating an entire ecosystem for desktop 3D printing.”

Tornando ai prodotti consumer, questa edizione vedrà sicuramente la definitiva consacrazione dei TV con tecnologia Ultra HD ad altissima definizione, dei nuovi sistemi di gaming da salotto e degli smartphone e dei computer indossabili. In attesa dei Google Glass, numerose altre aziende sono quasi pronte con proprie versioni e non è improbabile che qualcuno possa iniziare a distribuire i propri dispositivi sin dal prossimo gennaio, dopo l’anteprima al CES.

www.cesweb.org