JUPITER_SL869_V2
Telit Wireless Solutions ha annunciato l’introduzione sul mercato di Jupiter SL869 V2, la seconda generazione di uno dei suoi principali moduli di posizionamento.

Jupiter SL869 V2 è basato sul ricevitore multi-GNSS low-power MT3333 di MediaTek, caratterizzato da integrazione semplice e perfomance ad alto livello, ed è in grado di monitorare simultaneamente più di una costellazione. Offre inoltre una Radio Frequenza front-end ad alta sensibilità, migliorando l’affidabilità e la funzionalità dei dispositivi di geolocalizzazione consumer, commerciali e industriali.

Il modulo Jupiter SL869 V2 supporta GPS, QZSS e Glonass ed è idoneo anche per Galileo e Compass/Beidou. Le due varianti del prodotto offrono allo stesso tempo il monitoraggio di diverse combinazioni di costellazioni: GPS + Galileo e Glonass; o GPS + Galileo e Compass/Beidou. La geolocalizzazione è offerta utilizzando il protocollo NMEA attraverso una porta standard UART. Supporta ephemeris file injection (A-GPS), nonché Satellite Based Augmentation System (SBAS) per aumentare l’accuratezza del posizionamento. Il suo software è in grado di prevedere localmente effemeridi tre giorni prima a partire dai dati dei satelliti GNSS, ricevuti dal modulo e immagazzinati nella memoria Flash interna.

Il modulo SL869 V2 può sostituire il JN3 o SL869 nella progettazione dei dispositivi, osservando poche e semplici regole applicative che consentono ai clienti di progettare una volta sola e integrare in modo interscambiabile i moduli JN3, SL869 o SL869 V2, a seconda delle caratteristiche richieste. La gamma xL869 è la famiglia GNSS di Telit dal form factor unificato, che consente ai clienti di selezionare tra differenti tecnologie GNSS. I moduli di questa gamma sono offerti in un pacchetto 16 x 12.2 mm, 24-pad, LCC.

www.telit.com