MeshLab_kandinsky

Il sistema open source per il processing interattivo di modelli 3D, progettato e sviluppato dal Visual Computing Lab dell’Istituto di scienza e tecnologia dell’informazione del Cnr di Pisa (Isti), ha raggiunto il primo milione di download. L’importante risultato dimostra la maturità raggiunta dallo strumento e dell’ampiezza del suo bacino di utenza

MeshLab è un sistema multipiattaforma (disponibile per Windows, MacOS e Linux) distribuito gratuitamente sotto licenza GPL. Alla prima release ufficiale apparsa nel 2005 sono seguite numerose versioni e aggiornamenti, in un continuo processo di accrescimento delle funzionalità offerte e di consolidamento del sistema.

Nel corso del 2013 MeshLab ha avuto 341.000 download contro i 250.000 del 2012, confermando il trend di forte crescita registrato anche negli anni precedenti.

MeshLab offre un insieme di funzionalità molto avanzato per il mesh processing, cioè per la gestione, ottimizzazione, conversione, visualizzazione, analisi e valutazione di rappresentazioni digitali di oggetti tridimensionali. Le funzionalità offerte da MeshLab sono al vertice dello stato dell’arte, la maggior parte di esse sono di diretta derivazione da recenti risultati di ricerca del Visual Computing Lab di CNR-ISTI, e risultano fortemente concorrenziali con quanto proposto da sistemi software professionali. MeshLab è il principale strumento open source per la gestione di dati campionati con sistemi di scansione 3D e per la preparazione di modelli 3D per le nuove tecnologie di 3D printing.

Lo sviluppo ed il mantenimento di MeshLab sono stati possibili grazie al finanziamento garantito da una serie di Progetti Europei e Nazionali. Un’addizionale fonte di raccolta fondi deriva dalla customizzazione per aziende private nazionali ed internazionali di singole funzionalità presenti all’interno del programma e rilasciate con licenze closed-source per essere integrate in applicazioni proprietarie, per cui CNR-ISTI ha siglato contratti conto-terzi.

http://meshlab.sourceforge.net/