STM32L0

STMicroelectronics ha annunciato una nuova gamma di microcontrollori per uso generale a 32 bit che permette di prolungare la durata della batteria in svariate applicazioni di elettronica di consumo, industriali o per la salute. La nuova serie STM32L0 a bassissimo consumo è basata sul processore ARM® Cortex™ M0+ a 32 MHz e comprende un convertitore analogico-digitale (ADC) a 12 bit che definisce un nuovo standard nella riduzione dei consumi, e una soluzione USB FS 2.0 crystal-less, cioè in grado di funzionare senza la presenza di quarzi esterni.

Alla velocità di conversione di 100 ksps l’ADC consuma solo 40 µA, che diventano 200 µA a 1,14 Msps. Questa caratteristica, unita alla eccezionale efficienza energetica del processore e delle periferiche a bassissima potenza, riducono la frequenza di sostituzione delle batterie in applicazioni alimentate da batterie non-ricaricabili come i sistemi di monitoraggio individuale per il fitness o i rilevatori di fumo per uso domestico. Il risultato è un risparmio per gli utenti finali e un minor impatto sull’ambiente. Un sistema di monitoraggio individuale per il fitness basato sull’STM32L0 alimentato da una batteria non ricaricabile a bottone, per esempio, potrebbe funzionare anche per due anni consecutivi prima che sia necessario sostituire la batteria.

Un secondo importante vantaggio è che in molti casi i produttori potranno realizzare apparecchiature con batterie più piccole riducendo quindi le dimensioni e i costi, per esempio, dei misuratori di glucosio o del sempre maggior numero di prodotti portatili per il fitness e la cura della salute. Inoltre, i nuovi dispositivi sono fabbricati utilizzando la tecnologia proprietaria CMOS di ST che permette s integrare memorie EEPROM e garantisce la minor variazione dei consumi nell’intervallo di temperature comprese tra 25°C e 125°C, con la conseguenza di consumi straordinariamente bassi a temperature elevate. Tutto ciò rende i microcontrollori STM32L0 particolarmente adatti per applicazioni (distribuite) di sensori industriali alimentati a batteria o con tecniche di energy harvesting (sfruttamento dell’energia dispersa naturalmente nell’ambiente).

La serie STM32L0 è il risultato più recente della continua ricerca di ST di minimizzare i consumi di tutte le applicazioni elettroniche,” ha affermato Michel Buffa, Direttore Generale, Divisione Microcontrollori, STMicroelectronics.  “Questo nuovo standard permette ai clienti di progettare prodotti più competitivi che offriranno agli utenti finali vantaggi immediati di costi e convenienza, e aiuteranno anche a ridurre il consumo mondiale di batterie usa e getta.”

La serie STM32L0 è disponibile in tre diverse varianti: la linea Access, la linea USB, e la linea USB/LCD. Tra le caratteristiche comuni dei nuovi dispositivi vi sono consumi decisamente bassi in diverse modalità di funzionamento: per esempio 139 µA/MHz a 32 MHz, 87 µA/MHz in modalità ottimizzata, e 400 nA in modalità Stop con la garanzia di mantenimento di tutti i dati nella memoria RAM e un tempo di risveglio di 3,5 µs. Tutte le diverse varianti sono disponibili con una memoria Flash fino a 64 KB, un massimo di 8 KB di SRAM e 2 KB di vera memoria EEPROM integrata. Una funzione hardware integrata per il sovra-campionamento permette inoltre di raggiungere la risoluzione di 16 bit per l’ADC.  I dispositivi STM32L0 con interfaccia USB FS 2.0 integrata supportano le funzioni di rilevazione della carica della batteria e di connessione per la gestione dell’alimentazione. La possibilità di far funzionare l’USB crystal-less sfrutta un oscillatore interno a 48 MHz. Tutte le varianti integrano opzionalmente un motore hardware di crittografia a 128 bit (AES).

Facendo parte dell’ampia famiglia STM32 di ST, la più nota al mondo di microcontrollori basati su ARM, i dispositivi STM32L0 possono utilizzare il completo ecosistema di sviluppo per STM32. Inoltre, i nuovi componenti hanno una disposizione dei piedini compatibile con l’STM32L1 e con tutti gli altri dispositivi STM32; i clienti possono quindi aggiornare rapidamente i propri progetti per sfruttare le nuove opportunità di riduzione dei consumi.

Alloggiati nei package UQFN32 (5×5 mm), LQFP32 (7×7 mm), LQFP48 (7×7 mm), LQFP64 (10×10 mm), e BGA64 (5×5 mm), i campioni dei nuovi dispositivi sono già disponibili mentre la  produzione in volumi è prevista dal secondo trimestre 2014.

www.st.com