Santa_Cruz_image

Per mantenere la loro competitività ed alti livelli qualitativi, le moderne fabbriche devono operare in modo agile, così da massimizzare il tempo di attività (uptime) riducendo i costi. La soluzione ALS Santa Cruz facilita, appunto, la realizzazione di fabbriche dotate di tali caratteristiche.

Utilizzando il sensore di luce ambientale (ALS, Ambient Light Sensor) Santa Cruz di Maxim Integrated, nelle fabbriche diviene possibile configurare e monitorare rapidamente numerosi dispositivi di questo tipo per rilevare luce rossa, verde e blu (RGB) e radiazione infrarossa (IR) con l’alto livello di precisione richiesto dalle applicazioni industriali.

Questo progetto di riferimento consente di rilevare dinamicamente un’ampia gamma di dati relativi alla luce bianca, RGB ed alla radiazione infrarossa, oltre che alla temperatura. Per quanto riguarda la luce visibile, il sistema Santa Cruz è tarato sulla risposta dell’occhio umano e offre quindi una misura precisa. È inoltre insuperabile in termini di sensibilità alla luce e bassa latenza. Grazie all’integrazione delle funzioni IO-Link® (software e stack di dispositivo), il sensore si configura automaticamente senza necessità di programmazione, il che consente di risparmiare tempo e risorse preziose. Il sistema Santa Cruz, inoltre, occupa una piccola scheda di 6,5 mm x 25 mm, ed è pertanto il più piccolo dispositivo ALS disponibile sul mercato.

SANTA CRUZ IO LINK_ALS INDUSTRIAL_02_Diagram

Principali vantaggi:

  • Piccole dimensioni: è il più piccolo sistema di rilevamento della luce ambientale disponibile sul mercato.
  • Alto livello di integrazione: integra sei sensori ad alta precisione per luce bianca, RGB e IR; un sensore di temperatura; un microcontrollore economico a bassissimo consumo; regolatori lineari da 3,3 V e 5 V; memoria flash programmabile; ed il software IO-Link.
  • Alta sensibilità: funziona nella gamma compresa tra 57.542 lux e 0,001 lux, assicurando un basso consumo energetico.
  • Facilità di configurazione: è dotato di IO-Link, che semplifica l’identificazione ed il collegamento ai sistemi industriali esistenti.

Il sistema Santa Cruz è il risultato della partnership di successo tra Maxim, Renesas Electronics Europe e TMG Technologie und Engineering”, ha affermato David Andeen, responsabile dei progetti di riferimento di Maxim Integrated. “Il microcontrollore a bassissimo consumo RL78 di Renesas® ed il software IO-Link di TMG rappresentano il complemento ideale per il sensore di luce di Maxim ad alta precisione e per il suo modem IO-Link. La combinazione di questi prodotti crea una piattaforma utilizzabile per una varietà di soluzioni basate su sensori dotati di IO-Link.”

Nel mercato dei sensori industriali si rileva la tendenza verso maggiore precisione, integrazione a livello di chip e miniaturizzazione,” ha osservato il dottor Rajender Thusu, capo analista per il settore Sensori e Strumentazione di Frost & Sullivan. “Il progetto di riferimento Santa Cruz sviluppa queste tendenze per rendere possibile la realizzazione della fabbrica del futuro.”

www.maximintegrated.com