Novato_image

Da oggi la misura e la trasmissione di valori di temperatura all’interno degli stabilimenti industriali possono essere effettuate con facilità e con grande precisione grazie al progetto di riferimento Novato di Maxim Integrated, un trasmettitore di temperatura 4–20mA loop-powered, dotato del protocollo di comunicazione HART®.

La temperatura è uno dei parametri che più comunemente devono essere misurati nelle applicazioni industriali di controllo di processo ed automazione. Il trasmettitore del progetto di riferimento Novato invia le misure di temperatura, rilevate dai sensori remoti, all’unità di controllo centrale utilizzando un anello di corrente 4–20mA con il protocollo di comunicazione HART (Highway Addressable Remote Transducer). Questo trasmettitore intelligente a basso consumo consente di effettuare misure di temperatura da -200 °C a +850 °C, con una precisione migliore dello ±0,1% o ±1,0 °C. Grazie alla propria flessibilità, il progetto Novato può utilizzare in ingresso sensori RTD (Resistance Temperature Detector) a due, tre o quattro fili e funziona con qualunque tipo di RTD, dalla PT100 alla PT1000.  È quindi ideale per una grande varietà di applicazioni industriali.

Principali vantaggi:

  • Alta precisione: misura temperature da -200 °C a +850 °C con una precisione migliore dello ±0,1% o ±1,0 °C
  • Flessibilità: accetta in ingresso sensori RTD a due, tre o quattro fili; RTD da PT100 a PT1000
  • Basso consumo: assorbe meno di 3,2 mA
  • Protocollo di comunicazione HART: il set delle funzioni HART è stato sviluppato da AB Tech Solution (Westford, MA), una società di ingegneria specializzata nei servizi di sviluppo per i prodotti rivolti alle applicazioni di automazione industriale. Lo stack HART di Novato gira sul microcontrollore RL78/G13 di Renesas® e supporta tutti i comandi universali e di uso comune (universal and common practice commands).

Novato_Design

Le fabbriche del futuro avranno bisogno di trasmettitori di temperatura intelligenti come Novato per effettuare misure su ampie gamme di valori ed inviare rapidamente i dati al sistema centrale di controllo, garantendo bassi consumi energetici per l’intero processo”, ha affermato Sean Long, direttore presso Maxim Integrated. “Grazie all’integrazione dello stack HART di ABTech, che gira sul microcontrollore a bassissimo consumo Renesas RL78, questo progetto di Maxim è in grado di offrire una soluzione completa.”

La misura precisa delle temperature è un imperativo nell’ambiente di fabbrica”, ha affermato Colin Barnden, analista principale di Semicast. “La proliferazione dei sensori intelligenti offerti dal mercato porterà ad una maggiore intelligenza dei sistemi utilizzati nelle applicazioni industriali più evolute.”

La scheda – disponibile a partire da 99 dollari – può essere collocata in un contenitore per testa DIN B (diametro < 40 mm), per soddisfare i requisiti dei sensori dislocati sul campo.

www.maximintegrated.com