B3421_Freescale

Di fronte alla crescita esponenziale di dispositivi intelligenti connessi in rete e ai maggiori volumi di contenuti digitali, che  sono all’origine di un’ondata senza precedenti di dati mobili a livello mondiale, OEM e operatori devono aumentare notevolmente le prestazioni delle reti pur tenendo sotto controllo le spese in conto capitale, garantendo nel contempo efficienza energetica e supporto degli standard  4G/LTE. Se, da un lato, le macro-celle restano un elemento essenziale delle infrastrutture wireless su scala mondiale, gli operatori stanno prendendo sempre più in considerazione le metro-celle per fornire una copertura capillare in zone urbane densamente popolate e all’interno di grandi aziende.

Per far fronte a queste sfide, Freescale Semiconductor  presenta la nuova generazione del proprio portafoglio QorIQ Qonverge di SoC avanzatissimi per base station-on-chip. Progettato per  consentire agli operatori di incrementare la capacità e potenziare la copertura di ambienti caratterizzati da un numero elevato di utenti, il nuovo SoC B3421 per base station integra tecnologia  front end digitale (DFE) che incrementa l’efficienza degli amplificatori di potenza (PA) abbattendo notevolmente i costi e i consumi energetici della base station.

Freescale ha svolto un ruolo pionieristico nel mercato delle base station-on-chip lanciando tre anni fa la prima famiglia di processori per base station wireless multimodali in grado di scalare da celle di piccole dimensioni a celle di grandi dimensioni”, ha dichiarato Tareq Bustami, vice president per la gestione prodotti dell’unità Digital Networking di Freescale, aggiungendo:  “Il nuovo dispositivo QorIQ Qonverge B3421 è rivolto al segmento in rapida espansione delle metro-celle e ribadisce il nostro impegno a svolgere un ruolo di  leadership nel settore del wireless networking continuando a investire per anticipare le esigenze del mercato”.

Secondo le previsioni di ABI Research, le celle outdoor di piccole dimensioni registreranno nel 2014 una crescita unitaria anno su anno del 125% per un controvalore di quasi 3,6 miliardi di dollari.

Il dispositivo B3421 rappresenta il processore a più alta integrazione disponibile sul mercato per  base station con metrocelle: i core CPU, i core DSP, gli acceleratori banda base e la tecnologia DFE integrati nel dispositivo concorrono a creare una soluzione system-on-chip in grado di gestire i task elaborativi della base station dal front end fino al  backhaul. La funzionalità DFE integrata, unita alle avanzate interfacce antenna, consente l’interfacciamento RFIC senza soluzione di continuità e l’avanzata ottimizzazione del line-up RF. Grazie alle funzionalità Power over Ethernet (PoE) che riducono i consumi energetici e al supporto di interfacce JESD204B, JESD207 e CPRI per l’utilizzo di vari schemi di antenne, di PCI Express per la connettività ai chipset  WiFi, di SATA per il caching locale dei contenuti e di interfacce backhaul Ethernet SGMII, il dispositivo QorIQ Qonverge B3421 è il SoC a più alta integrazione disponibile sul mercato per base station con metrocelle.

Il dispositivo B3421 è ottimizzato per il funzionamento contemporaneo LTE e WiFi e supporta gli standard wireless  LTE-TDD, LTE-FDD e LTE-Advanced. Algoritmi 4×4 MiMO avanzati e lo standard 3GPP fino alla  Release 11,  meccanismi avanzati di eliminazione delle interferenze, eICIC e aggregazione dei carrier  incrementano ulteriormente l’efficienza a livello di spettro e mettono a disposizione di OEM e operatori un prodotto a prova di futuro.

La natura più eterogenea della rete ha indotto i service provider a prendere sempre più in considerazione le metrocelle per potenziare la copertura e migliorare la qualità del servizio in zone densamente popolate. Questo nuovo interesse per le metro-celle è all’origine di una forte attività di sviluppo da parte degli OEM”, ha dichiarato  Linley Gwennap, analista capo di Linley Group, aggiungendo: “Grazie a un’ampia gamma di funzioni integrate, tra cui la recentissima funzione DFE,  il nuovo SoC B3421 di Freescale unisce prestazioni elevate e bassi consumi energetici, riuscendo quindi a soddisfare le esigenze del mercato delle metrocelle“.

Livelli prestazionali straordinari

Grazie al funzionamento entro i limiti energetici di tipo PoE, il SoC B3421 sfrutta tecnologie di accelerazione consolidate e leader di settore, unite ai core e6500 dual thread  Power Architecture® e ai core DSP StarCore SC3900, che registrano entrambi le prestazioni più elevate nelle rispettive categorie. Ne derivano prestazioni eccezionalmente elevate che consentono il supporto fino a 256 utenti in contemporanea e una notevolissima efficienza a livello di spettro per basi utenti particolarmente numerose come contesti urbani o  grandi aziende.

Tool e software abilitanti

Freescale offre un ricco ecosistema di prodotti e servizi a supporto della famiglia QorIQ Qonverge B3, tra cui  il software banda base Livello 1 VortiQa di tipo commerciale e il consolidato Livello 1/PHY per ridurre il “time to market” e ottimizzare la performance.

www.freescale.com