Maxim_Embedded

All’edizione 2014 della manifestazione Embedded World di Norimberga che si è svolta dal 25 al 27 febbraio,  Maxim Integrated ha presentato soluzioni analogiche ad elevato livello di integrazione: in appositi chioschi erano in funzioni demo interattive con le soluzioni embedded rivolte alla gestione dell’energia, alla gestione dell’alimentazione ed alla catena del segnale. Tutti i prodotti Maxim si caratterizzano per un alto livello di integrazione, volto ad ottenere risparmi significativi di spazio, costo, energia e ‘time to market’.

Soluzioni per la misura dell’energia

• Con il chipset MAX78700/MAX78615 per la misura dell’energia, i progettisti possono misurare i consumi elettrici AC o DC senza dover aggiungere ingombranti sensori od optoisolatori, né un alimentatore ausiliario per il sottosistema di misura. Quando si incorporano in un progetto le funzioni di misura ad alta tensione AC (o DC) occorre mantenere l’isolamento elettrico. Tradizionalmente ciò richiede l’impiego di appositi componenti di isolamento per l’alimentazione e per i dati. Il chipset Maxim per la misura dell’energia, invece, integra un’esclusiva interfaccia isolata tra il dominio analogico ad alta tensione (MAX78700) ed il dominio digitale a bassa tensione (MAX78615), allo scopo di ottenere una riduzione significativa di dimensioni, complessità e costi.

Soluzioni per la gestione dell’alimentazione

• La famiglia dei regolatori buck ad alta tensione di Maxim, MAX17501/02/03/04, offre alta efficienza su un’ampia gamma di valori di tensione industriali ed è conforme agli standard IEC 61131-2, IEC 61508 e IEC 60664. Questi prodotti introducono la rettificazione sincrona nel campo dei regolatori buck da 60 V, componenti rivolti alle applicazioni industriali di controllo e automazione che funzionano a 24 V ma devono sopportare tensioni fino a 60 V. Il convertitore step-down DC-DC sincrono MAX17503, ad esempio, funziona con tensione di ingresso compresa tra 4,5 V e 60 V, fornendo una corrente d’uscita massima di 2,5 A. Rispetto a soluzioni asincrone concorrenti, questo dispositivo consente di risparmiare fino al 50% dello spazio, ridurre del 75% il numero dei componenti e diminuire del 50% la dissipazione di calore.

• Un convertitore step-down DC-DC MAX15062 sincrono da 4,5-60 V e 300 mA, è stato utilizzato in fiera per alimentare un robot WiFi® semovente. Anche questo prodotto fa parte della famiglia Maxim di regolatori buck ad alta tensione.

Soluzioni per la catena del segnale

• Per mantenere la loro competitività ed alti livelli qualitativi, le moderne fabbriche devono operare in modo agile, così da massimizzare il tempo di attività (uptime) riducendo i costi. La soluzione ALS Santa Cruz facilita, appunto, la realizzazione di fabbriche dotate di tali caratteristiche.

Utilizzando il sensore di luce ambientale (ALS, Ambient Light Sensor) Santa Cruz di Maxim Integrated, nelle fabbriche diviene possibile configurare e monitorare rapidamente numerosi dispositivi di questo tipo per rilevare luce rossa, verde e blu (RGB) e radiazione infrarossa (IR) con l’alto livello di precisione richiesto dalle applicazioni industriali.

Questo progetto di riferimento consente di rilevare dinamicamente un’ampia gamma di dati relativi alla luce bianca, RGB ed alla radiazione infrarossa, oltre che alla temperatura. Per quanto riguarda la luce visibile, il sistema Santa Cruz è tarato sulla risposta dell’occhio umano e offre quindi una misura precisa. È inoltre insuperabile in termini di sensibilità alla luce e bassa latenza. Grazie all’integrazione delle funzioni IO-Link® (software e stack di dispositivo), il sensore si configura automaticamente senza necessità di programmazione, il che consente di risparmiare tempo e risorse preziose. Il sistema Santa Cruz, inoltre, occupa una piccola scheda di 6,5 mm x 25 mm, ed è pertanto il più piccolo dispositivo ALS disponibile sul mercato.

Novato_Maxim

• La temperatura è uno dei parametri che più comunemente devono essere misurati nelle applicazioni industriali di controllo di processo ed automazione. Il trasmettitore del progetto di riferimento Novato invia le misure di temperatura, rilevate dai sensori remoti, all’unità di controllo centrale utilizzando un anello di corrente 4–20mA con il protocollo di comunicazione HART (Highway Addressable Remote Transducer). Questo trasmettitore intelligente a basso consumo consente di effettuare misure di temperatura da -200 °C a +850 °C, con una precisione migliore dello ±0,1% o ±1,0 °C. Grazie alla propria flessibilità, il progetto Novato può utilizzare in ingresso sensori RTD (Resistance Temperature Detector) a due, tre o quattro fili e funziona con qualunque tipo di RTD, dalla PT100 alla PT1000.  È quindi ideale per una grande varietà di applicazioni industriali.

In questo video Sean Long, Director, Marketing Industrial Measurement at Maxim Integrated, illustra I nuovi prodotti presentati all’Embedded World.


YouTube

www.maximintegrated.com