RCJ2014_Vincitori

Le squadre del Veneto e del Trentino fanno incetta di premi nell’edizione 2014 della RoboCup Jr che si è svolta a Pontedera a cura dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. 

Per la sesta volta oltre cento team di studenti con i propri robot si sono ritrovati a Pontedera (PI) per cercare di affermare, nell’ambito della RoboCup Jr Italia, la propria supremazia tecnologica e, in parte, anche artistica, e per guadagnarsi il titolo di campione nazionale nelle varie specialità in cui si articola la gara. Organizzata dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in collaborazione con la Rete di Scuole per la RoboCup Jr Italia, la finale nazionale della RoboCup Jr ha visto la presenza a Pontedera di quasi mille studenti provenienti da tutt’Italia che hanno gareggiato nelle tre strutture messe a disposizione dal Comune della cittadina toscana, tutte a pochi passi dalla sede dell’Istituto di BioRobotica.

Le competenze, le capacità di aggregazione dei team e le strategie di gara sono state messe a dura prova durante le varie competizioni che, nel caso delle categorie con maggior numero di iscritti, come la Rescue A U19, sono durate ben 3 giorni. Alla fine, la parte del leone l’hanno fatta le squadre del Veneto e del Trentino che si sono aggiudicate tutti i titoli in palio con l’eccezione della Dance U19 vinta dal team ITI Monaco5 di Cosenza.

Quest’anno l’impegno e la determinazione degli studenti è stata, se possibile, ancora più forte, dal momento che nelle tre categorie più importanti c’erano in palio altrettante stampanti 3D offerte dalla nostra rivista, oltre a numerosi altri premi minori (Starter Kit Arduino, Raspberry Pi, ecc.). Per alcune categorie c’era in palio anche la partecipazione alla finale mondiale che si svolgerà in Brasile nel mese di luglio, subito dopo i Campionati del Mondo di Calcio.

La RoboCup è una competizione internazionale che ha lo scopo di stimolare lo studio e la ricerca in campo robotico da parte di studenti di scuole di ogni ordine e grado, dalle elementari fino all’Università. Le attività della RoboCup Junior – riservate agli studenti fino a 19 anni – hanno una valenza molto più educativa che professionale in quanto le attività laboratoriali di robotica, investendo discipline differenti, dall’informatica all’elettronica, dalla matematica alla fisica, stimolano lo studente ad approfondire tutte queste materie mettendole in relazione tra loro, processo che ne facilita l’apprendimento. Programmare e a volte costruire un robot, nonché partecipare a competizioni tra team di studenti, significa anche sviluppare quelle competenze e abilità utili allo studente non solo dal punto di vista tecnologico ma anche da quello del problem solving, della creatività e del lavoro di gruppo. Si tratta di un processo che permette ai giovani di interpretare, capire e confrontarsi con la tecnologia che sempre di più investirà le loro vite negli anni a venire, una capacità critica sempre più necessaria.

Tutte le opportunità offerte dalla Robotica Educativa sia sul piano didattico che su quello professionale sono state sottolineate dal Prof. Paolo Dario, direttore dell’Istituto di BioRobotica, durante la cerimonia di premiazione che si è svolta nella mattinata di sabato presso il Teatro Era, gremito di studenti e insegnanti. Il Prof. Dario ha anche sottolineato l’importanza di manifestazioni come la RoboCup per la diffusione della Robotica Educativa auspicando che sempre più scuole partecipino a questo tipo di manifestazioni e che la robotica educativa venga adottata come metodo didattico fin dalle prime classi della scuola primaria.

Tornando alle gare, nella Rescue A under 19, la categoria con il maggior numero di team in gara, dopo 10 prove ed una finale a 5, si è aggiudicato il titolo di campione nazionale la squadra Chilesotti2 dell’ITT “G. Chilesotti” di Thiene (VI) che ha impiegato  un robot Lego; il team formato dagli studenti Matteo Nardi, Lorenzo Parise e Francesco Savona si è così aggiudicato la prima stampante 3Drag in palio – offerta dalla nostra rivista –  ottenendo anche la qualificazione al campionato mondiale di categoria. Alla stessa scuola appartengono anche gli studenti del team Chilesotti3 che si è piazzato al secondo posto nella gara Rescue B under 19 e che ha visto l’affermazione del team Forward dell’ITT “M. Buonarroti” di Trento che ha vinto la seconda stampante 3Drag in palio. Un’altra scuola del Nord-Est, dunque. Nel caso della Rescue B i robot debbono entrare in un labirinto nel quale sono presenti delle vittime rappresentate da sorgenti di calore; identificata la vittima, il robot deve lasciare in loco un segnalatore GPS utilizzato dalle squadre di soccorso per raggiungere le vittime. Ovviamente il tutto in maniera completamente autonoma e nel minor tempo possibile. Anche nella Rescue A il robot deve raggiungere la vittima passando attraverso un percorso obbligato disseminato di ostacoli ma, in questo caso, il robot deve afferrare la vittima (rappresentata da una lattina per bibite) mediante una pinza e portarla in un luogo preciso.

Alla Rescue A partecipano anche i ragazzi più piccoli, sotto i 14 anni, in un’apposita categoria che utilizza gli stessi campi di gara degli studenti più grandi anche se con meno ostacoli. Nella categoria Rescue A under 14 è stata nuovamente una scuola nel Trentino Alto Adige a sbaragliare il campo, precisamente la Scuola Media Rainerum Salesiani Don Bosco di Bolzano che ha piazzato al primo posto il team Rainerum Rescue 1 ed al terzo posto la squadra Rainerum Rescue 2.

In questa categoria tutti i team hanno gareggiato con robot commerciali (lego NXT e EV3) mentre nel caso dell’Under 19 molti robot erano autocostruiti. La terza stampante 3D in palio è dunque andata a Bolzano mentre i ragazzi del Rainerum si apprestano anche loro a partecipare alla finale mondiale in Brasile.

Per quanto riguarda il soccer (categoria Light B), ad aggiudicarsi il titolo sono stati i ragazzi dell’ITTS “Vito Volterra “ di San Donà di Piave (VE), team preparato dal Prof. Mirco Segatello, noto ai nostri lettori in quanto autore di numerosi progetti di robotica presentati in passato sulle pagine della rivista. Al secondo posto si è classificato un team dell’ITIS “C.Zuccante” di Mestre mentre al terzo posto la squadra SoccerGalilei del Liceo “G. Galilei” di Trento.

Infine nella Dance under 19, la classifica ha visto al primo posto il team dell’ITI “A.Monaco” di Cosenza, al secondo il Liceo “Democrito” di Roma e al terzo la squadra dell’IIS “Marconi Galletti” di Domodossola (VB).

Complimenti a tutti!

Queste le classifiche ufficiali:

Rescue A under 19

1°    Classificato: team Chilesotti 2 I.T.T. “G. Chilesotti” (Thiene – VI)

2°    Classificato: team Rangers  I.I.S. “A. Volta” (Pescara)

3°    Classificato: team Isovak I.I.S.S. “G. Galilei” (Bolzano)

Il primo classificato si è aggiudicato una stampante 3Drag in kit offerta dalla nostra società, il secondo un Set Starter Kit con Raspberry Pi, il terzo un Set Starter Kit con Arduino, messi in palio sempre dalla nostra società. Il team Chilesotti 2 si è anche qualificato per la partecipazione alla finale mondiale della RoboCup in programma in Brasile nel mese di luglio.

Rescue A under 14

1°    Classificato: team Rainerum Rescue 1 Scuola Media “Rainerum Salesiani Don Bosco” (Bolzano)

2°    Classificato: team Spoltore Insieme I.C. Spoltore (Spoltore – PE)

3°    Classificato: team Rainerum Rescue 2    Scuola Media “Rainerum Salesiani Don Bosco” (Bolzano)

Il primo classificato si è aggiudicato una stampante 3Drag in kit offerta dalla nostra società, il secondo un Set Starter Kit con Raspberry Pi, il terzo un Set Starter Kit con Arduino, messi in palio sempre dalla nostra società. Il team Rainerum Rescue 1 si è anche qualificato per la partecipazione alla finale mondiale della RoboCup in programma in Brasile nel mese di luglio.

Rescue B under 19

1°    Classificato: team Forward I.T.T. “M. Buonarroti  (Trento)

2°    Classificato: team Chilesotti 3 I.T.T. “G. Chilesotti” (Thiene – VI)

3°    Classificato: team Volterra B1 I.T.T.S. “Vito Volterra “ (S.Donà di Piave – VE)

Il primo classificato si è aggiudicato una stampante 3Drag in kit offerta dalla nostra società, il secondo un Set Starter Kit con Raspberry Pi, il terzo un Set Starter Kit con Arduino, messi in palio sempre dalla nostra società. Con questa vittoria il team Forward si è anche qualificato per la partecipazione alla finale mondiale della RoboCup in Brasile.

Soccer B light

1° Classificato: team Volterra S1 I.T.T.S. “Vito Volterra “ (S.Donà di Piave – VE)

2° Classificato: team GruzanteSoccer I.T.I.S “C.Zuccante” (Mestre – VE)

3° Classificato: team SoccerGalilei Liceo “G. Galilei” Trento

4° Classificato: team Blade Runner Soccer  I.I.S.S. “James Clerk Maxwell” (Milano)

Il primo classificato si è aggiudicato un ArduSumo Robot in kit, il secondo un Set Starter Kit con Raspberry Pi, il terzo un Set Starter Kit con Arduino, offerti dalla nostra società.

DANCE + Theatre under19

1°    Classificato: team ITI Monaco 5 I.T.I. “A.Monaco” (Cosenza)

2°    Classificato: team Democrito Liceo Statale”Democrito” (Roma)

3°    Classificato: team Marconi’s Industries I.I.S. “Marconi Galletti” (Domodossola – VB)

Il primo classificato si è aggiudicato un ArduSumo Robot in kit, il secondo un Set Starter Kit con Raspberry Pi, il terzo un Set Starter Kit con Arduino, offerti dalla nostra società. Con questa vittoria, il team dell’ITI “A.Monaco” si è anche qualificato per la partecipazione alla finale mondiale della RoboCup in programma in Brasile nel mese di luglio.

DANCE + Theatre under 14

1°    Classificato: team ICSAROBOT_3 I.C. “Sant’Antonino” (Susa – TO)

2°    Classificato: Rainerum Dance Scuola Media “Rainerum Salesiani Don Bosco” (Bolzano)

3°    Classificato: team Mediterraneo I.C. “S.Casella” (Pedara – CT)

Il primo classificato si è aggiudicato un ArduSumo Robot in kit, il secondo un Set Starter Kit con Raspberry Pi, il terzo un Set Starter Kit con Arduino, offerti dalla nostra società. Con questa vittoria, il team ICSAROBOT_3  si è anche qualificato per la partecipazione alla finale mondiale della RoboCup in programma in Brasile il prossimo mese di luglio.