Seawarriors

È stato presentato, in anteprima a Ponterosso, il primo sommergibile planante al mondo tutto italiano, in occasione di Mare Nordest, la manifestazione triestina dedicata alla nautica e al mare.

AHqua2O è un biposto destinato ad un uso civile, progettato dall’ingegner Andrea Agrusta della NavalHead, studio di progettazione di mezzi navali ad alto contenuto tecnologico, con materiali della Politec e realizzato da Sea Warriors.

È lungo solo 3,9 metri ed è largo 2,40 con le ali ripiegate, ha un peso a vuoto di appena 1500 chili, raggiunge una velocità massima di 14kn e ha la forma inconfondibile di una manta.

I suoi utilizzi sono molteplici e sicuramente suggestivi per gli amanti delle profondità marine che potranno realizzare il sogno di perlustrare i mari senza l’ausilio di bombole o pinne, visto che il mini sommergibile potrebbe essere utilizzato anche per gite turistiche oltre che per attività di ricerca e  pattugliamento subacqueo.

“Erano dieci anni che pensavo – racconta Walter Do’, responsabile commerciale di Sea Warriors, ad un sommergibile da diporto, piccolo e con costi di produzione ragionevoli, ma ogni qualvolta provavo a rivolgermi a tecnici e cantieri venivo puntualmente scoraggiato”.  Ad essere decisivo per la  realizzazione del sommergibile è stato l’incontro con il progettista Andrea Agrusta, che è riuscito a trasformare l’idea embrionale in un progetto effettivamente concretizzabile, grazie anche all’ausilio degli ingegneri della NavalHead. AHqua2O è stato poi costruito in materiali compositi a San Dorligo della Valle (Trieste) da Politec.

Fonte: Seawarriors