cybathlon

Il National Competence Center of Research in Robotics (NCCR), il centro svizzero di ricerca robotica, promuoverà nel 2016 Cybathlon, la prima edizione delle Olimpiadi riservate agli atleti disabili, che utilizzano apparecchiature tecnologiche robotiche.

Oltre alle attesissime Olimpiadi di Rio de Janeiro, dunque, un altro evento dedicato agli sport olimpici caratterizzerà il 2016. La manifestazione è aperta a tutti i cyberatleti e non ci saranno alcune restrizioni nelle tecnologie usate, a differenza ad esempio delle Paralimpiadi, che hanno escluso atleti che gareggiavano con tecnologie considerate troppo innovative.

Le Cybathlon saranno dunque un’ottima occasione per ammirare atleti gareggiare ad altissimi livelli e di conoscere le tecnologie più avanzate in grado di integrarsi anche nella vita quotidiana oltre che ovviamente nella pratica sportiva.

Guarda il video:


Vogliamo sbarazzarci dei confini tra i pazienti, la società e la comunità tecnologica” ha affermato Robert Riener, ideatore dell’evento” e docente di Sensory-Motor Systems presso il Dipartimento di Health Sciences and Technology, ETH di Zurigo.

Tra gli scopi dell’evento c’è infatti quello di fungere da piattaforma per le tecnologie di assistenza utili per la vita quotidiana rimuovendo ogni tipo di barriera.

Le manifestazioni sportive nelle quali i cyberatleti si confronteranno saranno: gara di biciclette, gara in carrozzina, corsa con protesi e corsa con esoscheletri.

Fonte: Cybathlon