robot origami

Molto simile ad un origami in miniatura, il robot presentato dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology al convegno Icra 2015, a Seattle, si piega su se stesso, cammina, nuota e si autodistrugge. I suoi utilizzi sono molteplici, ma si pensa che possa essere integrato all’interno del corpo umano, come veicolo per la consegna dei farmaci.

Il robot, formato da un piccolo foglio di pvc tagliato con un laser e dotato di un magnete, si contrae a contatto con il calore, modificando, quando serve, anche la propria forma in meno di un minuto.

Applicando un campo magnetico, il dispositivo è in grado di  muoversi e di portare carichi che pesano anche il doppio rispetto al proprio peso.

Obiettivo del team del MIT è far sì che il robot riesca a dissolversi anche nel corpo umano a contatto con l’acqua: “Cercheremo di costruire un modello biodegradabile che possa essere di utilità clinica. In questo caso, dovremo sostituire il foglio in pvc con un altro materiale. In questo modo, potremmo usare il dispositivo per trasportare farmaci all’interno del corpo umano, consegnandoli direttamente dove necessario”, hanno spiegato i ricercatori del progetto.

Il video:

Fonte: MIT