london

Per risolvere il problema alloggi disponibili a Londra, verrà utilizzato un edificio per uffici in disuso che si trasformerà in una delle esperienze maggiormente intriganti di co-housing al mondo.

L’obiettivo degli ideatori dell’iniziativa, la startup The Collective, è quello di spingere gli inquilini a condividere lo spazio di 1100 metri quadrati, in un’ottica di sostenibilità ambientale.

Oltre al risparmio al metro quadro, sicuramente molto interessante, che si aggira dal 15% al 40%, viene offerta un’esperienza utile soprattutto ai giovani di condividere efficacemente lo spazio abitativo, flessibile ed adattabile per diverse esigenze.

Nel “collettivo” sarà possibile ridurre i consumi e le spese, sfruttando anche le energie rinnovabili impiegate per evitare di inquinare l’ambiente oltre alla riduzione di consumo del suolo.

Fonte: The Collective