spence

Nell’aeroporto di Amsterdam Schiphol transitano ogni giorno moltissimi viaggiatori (nel 2014 circa 55 milioni di passeggeri).

Perdersi è facile, ma ora per aiutare i viaggiatori a trovare l’imbarco giusto c’è Spencer (socially situation-aware perception and action for cognitive robots), frutto di un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea.

Il progetto è stato portato avanti da sei università e da due partner industriali, tra cui la compagnia aerea Klm, che è la prima company del settore tra l’altro ad impiegare il robot umanoide per fornire informazioni utili ai passeggeri.

Il robot è in grado di muoversi negli spazi aeroportuali grazie a mappe preconfigurate e a sensori in grado di fargli evitare gli ostacoli.

Se i test del primo prototipo di Spencer andranno a buon fine, si potrebbe pensare ad un suo impiego nell’aeroporto di Amsterdam Schiphol già da marzo 2016.

Fonte: Klm