Como si veste di luce e colore con un ricco programma di eventi, mostre, incontri e laboratori per chi vuole avvicinarsi alla tradizione scientifica della città di Alessandro Volta.

Sulla scia del successo dell’edizione del 2016, torna, a partire dal primo maggio 2017,  il Festival della Luce – Lake Como, la manifestazione che, attraverso incontri, conferenze mostre e spettacoli a ingresso gratuito, regala al grande pubblico la scienza raccontata con un linguaggio fruibile da tutti.

Il concetto di luce, inteso anche come metafora della conoscenza e dell’intuizione, è analizzato secondo le sue infinite sfaccettature da personalità di spicco del mondo della scienza e della cultura con un unico comune obiettivo: la divulgazione scientifica.

La quarta edizione del Festival prevede, come tema trasversale, il rapporto tra luce e colore: un legame inscindibile poiché l’esperienza visiva del colore ha luogo innanzitutto grazie alla percezione della luce da parte dei fotoricettori della retina che inviano impulsi nervosi poi elaborati dal cervello.

Partendo da questo presupposto fondamentale, il tema del colore verrà affrontato secondo diverse aree tematiche: la fisica – in particolare l’ottica – la fisiologia, la psicologia, la filosofia, la storia dell’arte, il design e la moda. Da quest’anno sarà posta attenzione anche al mondo della chimica, con particolare riferimento alla tradizione tessile comasca.

Come di consueto, la kermesse sarà occasione di incontro per il grande pubblico con  personalità d’eccellenza della ricerca scientifica, della cultura e dell’arte, tra cui: il  biofisico tedesco Erwin Neher  Premio Nobel per la Medicina; l’architetto urbanista Stefano Boeri, il filosofo Giulio Giorello; lo scrittore e architetto Gianni Biondillo; i fisici ottici Karel Lemr e Alessandro Farini; e la color designer Francesca Valan.

Tra gli eventi in programma, sono da segnalare in particolare: la Conferenza scientifica “Dentro la Luce” – tenuta dal docente di fisica Alessandro Farini (CNR – INO) impreziosita dallo spettacolo multimediale de “La Compagnia dei Folli”, una compagnia teatrale di artisti di strada che si esibiranno in una spettacolare performance di effetti luminosi ed evoluzioni acrobatiche, calcando il palcoscenico architettonico di Piazza Grimoldi; la Mostra interattiva “Colore”, a Palazzo Broletto, dove verrà affrontato il tema del colore a 360 gradi, con exhibit, interattivi tra i quali la riproduzione di un’opera del pittore tedesco Gerhard Richter; il  suggestivo itinerario “ Ai bordi della città sulle orme del divo Volta”  un viaggio alla scoperta dei luoghi simbolo di Alessandro Volta, – a cura di Pietro Berra  che, illustrato dal racconto di Gianni Biondillo, partirà da Villa Olmo – sede di due storiche esposizioni voltiane – per arrivare al Giardino della Valle di Cernobbio, passando per l’ex cinema Volta.

Programma 

  • 1 maggio 14 maggio: Mostra interattiva “Colore”, allestita nella straordinaria cornice del Palazzo del Broletto in Piazza del Duomo. Saranno proposti numerosi exhibit interattivi tra i quali: la riproduzione di un’opera di Gerhard Richter. I temi affrontati saranno: la fisica dei colori; la percezione del colore; la registrazione e riproduzione dei colori; I colori della natura; I colori della moda e del design; Il colore nell’arte. A cura di Maria Bondani del CNR – IFN (Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università dell’Insubria a Como). Studenti appositamente preparati accompagneranno le scuole e il pubblico nella visita alla mostra, anche in lingua inglese. 
  • Sabato 6 maggio (in caso di maltempo rinviata al 13 maggio) dalle ore 22 alle ore 23.30. Conferenza scientifica con spettacolo multimediale in Piazza Grimoldi. La conferenza sarà tenuta da Alessandro Farini (CNR-INO): “Dentro la luce”: viaggio dove nasce il colore: onde elettromagnetiche, spettro visibile, l’occhio e i fotoni, la luce e il colore nella nostra mente. Conferenza scientifica accompagnata da un commento multimediale e intervallata dallo spettacolo “Colore e Luci”. Le performances della “Compagnia teatrale dei Folli” compagnia teatrale il cui lavoro fonde effetti sonori, luminosi e movimenti acrobatici animeranno lo straordinario palcoscenico architettonico di questa pregevole piazza incastonata tra il Duomo, il Palazzo del Broletto, la torre campanaria, la Chiesa San Giacomo e il Palazzo Vescovile.
  • Martedì 2 maggio ore 21.00 –”Light and colour“: Karel Lemr, Regional Center of Advanced Technology and Materials – Joint Laboratory of Optics, Rep. Ceca. Presenta Maria Bondani, CNR – Università dell’Insubria, Como; Sarà fornita la traduzione dall’inglese all’italiano: un esperimento di divulgazione scientifica con supporti linguistici multimediali. Aula Magna del Collegio Gallio.
  • Giovedì 11 maggio ore 20.30 – “Luce, colore e periferie”, Stefano Boeri, architetto e urbanista, dialoga con il filosofo della scienza Giulio Giorello. Tema dell’incontro: Dalla rinascita di Amatrice al piano urbanistico di Tirana. Un’architettura di luce per il Mediterraneo. Modera Diego Minonzio direttore del quotidiano La Provincia di Como. Teatro Sociale di Como. In collaborazione con il ciclo di incontri delle Primavere del quotidiano La Provincia di Como.
  • Venerdì 13 maggio ore 18.00: Incontro con Erwin Neher “L’uomo che parla ai neuroni”, Premio Nobel 1991 per la Medicina. Sarà garantita la traduzione simultanea. Al termine alcune start up di giovani ricercatori si presenteranno al Premio Nobel.
  • Sabato 6 maggio, ore 16.00 : Il colore negli spazi dei bambini”. Incontro con Francesca Valan, color designer. Palazzo del Broletto, Piazza del Duomo, Como. In collaborazione con Lechler S.p.A.;
  • 14 maggio ore 15.00: “Ai bordi della città sulle orme del divo Volta”, accompagnati da Gianni Biondillo, docente di Architettura, Università di Mendrisio (CH) e scrittore.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero con iscrizione obbligatoria dal sito

www.festivaldellaluce.it