Gli sviluppatori di dispositivi portatili possono oggi incorporare facilmente – sul lato host dei loro progetti – indicatori del livello di carica delle batterie più precisi ed a minor consumo, grazie al MAX17055 ModelGauge m5 di Maxim Integrated.

In passato, per ottenere buone prestazioni dagli indicatori del livello di carica occorreva effettuare una completa caratterizzazione della specifica batteria utilizzata in ogni singola applicazione. Ciò comportava per il cliente la necessità di svolgere complesse attività di caratterizzazione, che allungavano di settimane il ciclo di progettazione e richiedevano molte risorse. Grazie alla funzione di ‘configurazione facile’ (EZ configuration) offerta dal MAX17055, la necessità di caratterizzazione della batteria è ora eliminata, il che consente di abbreviare il time to market.

Uno dei principali vantaggi offerti dagli indicatori del livello di carica è la possibilità, per il progettista di sistema, di pianificare lo spegnimento del dispositivo nel corso della scarica della batteria. Se l’indicatore sovrastima la carica residua, diviene però impossibile spegnere il dispositivo prima che la tensione scenda sotto il livello minimo di funzionamento e si verifichi un arresto inatteso. Viceversa, se il progettista sceglie di spegnere il sistema con troppo anticipo si abbrevia l’autonomia del dispositivo portatile, un inconveniente molto sgradito all’utilizzatore. Grazie alla propria precisione – la più alta tra i prodotti di questa categoria, con un errore di misura dello stato di carica (SOC) limitato all’1% nella maggior parte dei casi —il MAX17055 consente ai progettisti di pianificare lo spegnimento massimizzando l’autonomia del dispositivo portatile.

Il MAX17055 offre la corrente di quiescenza più bassa della propria categoria, solo 7 µA nella modalità di funzionamento a basso consumo. Il prodotto è disponibile in un contenitore WLP di 1,4 mm x 1,5 mm adatto ad applicazioni caratterizzate da spazi limitati. A differenza di altri indicatori del livello di carica, il MAX17055 non impone un limite minimo per la dimensione della batteria; è quindi ideale per indossabili, smartwatch, smartphone, monitor sanitari e di fitness, body camera (telecamere indossabili), dispositivi medici portatili, hearable (auricolari wireless), droni, dispositivi per realtà virtuale e dispositivi portatili USB Type-C.

Vantaggi principali

  • Altissima precisione: l’errore di misura del SOC compreso entro l’1% nella maggior parte dei casi permette di massimizzare l’autonomia
  • Bassissima corrente di quiescenza: limitata a 18/7 µA nella modalità a basso consumo, evita perdite energetiche eccessive
  • Facile da incorporare nei progetti: non richiede caratterizzazione delle batterie né calibrazione, grazie alla configurazione facile (EZ configuration)
  • Migliore esperienza per l’utilizzatore: facile da usare, fornisce informazioni precise sull’autonomia residua (time-to-empty) e sul tempo necessario per completare la ricarica (time-to-full)

Maxim ha già venduto oltre un miliardo di indicatori del livello di carica e continua ad introdurre innovazioni per consentire ai propri clienti di ottenere la massima energia dalle batterie”, ha affermato Bakul Damle, Business Management Director del settore Mobile Power di Maxim Integrated. “Perché farsi cogliere in fallo a causa di una cattiva gestione della batteria? Evitate i rischi usando il MAX17055, un indicatore del livello di carica lato host di cui ci si può fidare”.

Questo video illustra come funziona questo nuovo indicatore di livello per batterie:

Il MAX17055 è già disponibile in volumi così come l’evaluation kit (MAX17055XEVKIT# 66 dollari).

www.maximintegrated.com