Fujitsu presenta un nuovo controllore grafico con Sprite Engine per applicazioni automotive


Fujitsu Semiconductor Europe annuncia l’ampliamento della propria gamma di controller grafici con il dispositivo MB88F333 ‘Indigo-L’, una soluzione single-chip ad alta integrazione con efficiente gestione di architetture display per il settore automotive.

L’MB88F333 ‘Indigo-L’ è un nuovo controller grafico basato su Sprite Engine che integra l’interfaccia APIX®1 ed è ottimizzato per applicazioni CID (Central Information Display) e HUD (Head-Up Display) nelle applicazioni automotive di nuova generazione.
Un’importante caratteristica del dispositivo ‘Indigo-L’ MB88F333 è l’interfaccia seriale APIX (banda 1 Gigabit) realizzata da Inova Semiconductors. Questo nuovo standard permette la trasmissione contemporanea di immagini, comandi e dati, soddisfando i requisiti delle più moderne applicazioni per display a bordo auto e offrendo prestazioni elevate e costi di implementazione ridotti.

L’MB88F333 ‘Indigo-L’ integra le principali periferiche per applicazioni automotive, tra cui controller per motori passo passo, PWM, A/D Converter, I2C, UART e Sound Generator. Ciò permette al dispositivo di controllare tutte le funzioni presenti in un sottosistema display o cruscotto. Infatti le periferiche integrate possono gestire direttamente gli stepper motor per le lancette del quadro strumenti, gestire la retroilluminazione del TFT, comandare LED, leggere sensori e gestire la comunicazione a bordo auto.

L’MB88F333 ‘Indigo-L’ riduce il numero di componenti per il CID ed altri sistemi con display, in quanto funziona senza memorie esterne. L’elaborazione grafica si basa su un line buffer che elimina la necessità di una costosa memoria frame-buffer (interna o esterna). Inoltre la memoria flash integrata può essere usata per salvare una serie di sprite (font, bitmap oggetti, ecc.) senza bisogno di altri dispositivi esterni. La possibilità di connessione diretta con il display tramite interfaccia automotive RSDS o RGB a 5V e la presenza di un front-end analogico per il link APIX, permettono di ridurre ulteriormente i costi di sistema.

Il motore grafico interno può generare fino a 512 sprite di dimensioni comprese da 4×4 a 512×512 pixel. Gli elementi grafici (Sprites) possono essere animati e salvati in varie modalità colore (formati colori diretti e indiretti). La funzione di alpha-blending è possibile tra i diversi layer grafici e sprite sovrapposti, mentre il motore grafico è controllato tramite una lista di comandi, caratteristica che consente l’esecuzione automatica di sequenze di azioni pre-caricate.

L’MB88F333 ‘Indigo-L’ può essere programmato per gestire pannelli TFT con risoluzioni comprese tra 320×160 e 1280×480 pixel. Un’unità TCON interna permette di collegare i pannelli senza bisogno di ulteriore logica di controllo, il che comporta un notevole risparmio sui costi. Sono disponibili la funzione ‘signature unit’ per la sicurezza e dither e la funzione gamma unit per ottimizzare la qualità dell’immagine, nonché funzionalità di layer blending e fade-in/out automatico. L’interfaccia fisica con il pannello display può essere RGB digitale o RSDS.
Grazie alle memorie embedded, alle funzionalità di I/O, a un package QFP conveniente e ad un range di temperatura -40/ +105°C, l’MB88F333 ‘Indigo-L’ riduce il numero di componentistica esterna e garantisce una notevole riduzione dei costi di sistema. Le campionature del dispositivo MB88F333 ‘Indigo-L’ saranno disponibili dal primo trimestre 2011, così come una scheda di valutazione, driver software e applicativi demo dedicati.
www.fujitsu.com

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.