iPads al posto dei manuali di volo


 

Un solo iPad invece di 25 chili di manuali cartacei. Un bel risparmio di spazio, ambientale e, soprattutto, economico: ogni chilogrammo in più trasportato da un aereo di linea costa in termini di consumo di carburante circa 100÷200 dollari all’anno. In pochi mesi l’investimento viene ammortizzato e si risparmia anche sull’aggiornamento della documentazione di bordo che viene effettuato elettronicamente.
Sono questi i motivi che hanno spinto Alaska Airlines, prima compagnia al mondo, a sostituire la documentazione di bordo con manuali digitali. Entro la metà di giugno in tutti gli aerei di questa compagnia saranno dotati di iPad. Questa decisione è stata presa dopo il positivo test di alcuni mesi cui hanno partecipato un centinaio di piloti istruttori di varie compagnie.

Era da tempo che cercavamo una soluzione digitale per questo problema ma non eravamo mai riusciti a trovare una soluzione adatta” ha detto Gary Beck, Vice Presidente delle operazioni di volo di Alaska Airlines. “Quando l’iPad è apparso sul mercato abbiamo capito subito che faceva al caso nostro”.
I nostri dispositivi hanno un’applicazione chiamata  GoodReader che consente di accedere ai PDF di 41 voli, ai sistemi e ai manuali di bordo e ad latro materiale. I manuali dispongono di collegamenti ipertestuali e grafici a colori, consentendo ai piloti di trovare le informazioni in maniera più semplice e veloce. Per l’aggiornamento delle informazioni basta un semplice tocco sullo schermo anziché la sostituzione delle pagine relative nei libroni di bordo“.

L’iPad è considerato dalla FAA (Federal Aviation Administration) uno strumento elettronico di Classe 1 e pertanto non può essere utilizzato durante le fasi di decollo ed atterraggio. Questa, attualmente, è la sua unica limitazione.
Oltre a questa iniziativa, Alaska Airlines sta valutando la sostituzione delle carte di navigazione aeronautica con le versioni elettroniche per iPad, eliminando la necessità per ciascun pilota di portare con sé le proprie copie. Le due iniziative, chiamate “Bye, Bye, Flight Bag,” consentiranno di eliminare circa 2,4 milioni di documenti cartacei.
Oltre ai risparmi di cui abbiamo scritto in precedenza, ulteriori risparmi sono attesi dalla minor incidenza di lesioni e strappi muscolari provocati ai piloti dall’eliminazione delle borse di volo il cui peso, in alcuni casi, può raggiungere i 50 chili!
http://www.alaskaair.com/

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.