Fujitsu presenta una soluzione a chip singolo per cruscotti ibridi per auto


Fujitsu Semiconductor Europe ha ampliato la sua linea scalabile di prodotti per cruscotti: dalle MCU per cruscotti tradizionali fino ai SoC grafici 3D in grado di controllare cruscotti virtuali o programmabili.
L’MB9EF126 ‘Calypso’ è il primo membro della famiglia FCR4 di Fujitsu ad essere basato sul famoso core ARM Cortex-R4 che opera fino a 160 MHz e offre una potenza di elaborazione maggiore di 200 DMips. ‘Calypso’ è una soluzione a chip singolo economica, adatta per cruscotti ibridi per auto. Contiene un supporto intelligente per un massimo di 6 indicatori tradizionali e il motore grafico 2D ‘IRIS’ per il controllo di un display a colori nello stesso cruscotto. Dotato di 2MB di memoria Flash, 64KB di memoria EEFlash e 208KB di RAM, tutte protette da ECC, e di una RAM grafica embedded di  2MB, questo dispositivo soddisfa i requisiti dei cruscotti di nuova generazione.
Il dispositivo ‘Calypso’ prevede, come gli altri dispositivi della famiglia FCR4, le funzioni di sicurezza e risparmio energetico richieste dai clienti del settore automotive, inoltre è dotato di interfacce di comunicazione che supportano i protocolli LIN, CAN, HS-SPI, I2S ed Ethernet.
Questo insieme di funzionalità è completato da una ricca serie di timer, tra cui un RTC, un generatore di suoni, canali PWM e ADC. Lo standard Autosar è supportato mediante la MPU, una TPU (Timing Protection Unit) e la PPU (Peripheral Protection Unit).
Il motore grafico 2D ‘IRIS’ di Fujitsu utilizzato per ‘Calypso’ è costituito da un’uscita video con TCON, che supporta 4 display layer e consente pixel clock fino a 40 MHz, un command sequencer per consentire il funzionamento parallelo della CPU e di IRIS, una ‘signature unit’ con funzioni di sicurezza e lo stesso core grafico 2D. E’ ottimizzato per un basso uso della memoria. Come tipica sequenza di operazioni offre scaling, rotazione e decompressione parallele di bitmap diverse come prima fase e, successivamente, blending delle bitmap come seconda fase, senza memorizzazione dei risultati intermedi.
I primi campioni dell’MB9EF126, che sono stati creati nell’MCU Competence Centre di Fujitsu a Langen, saranno disponibili nel terzo trimestre 2011.
Oltre ai dispositivi, Fujitsu fornirà schede dedicate, demo software e l’Autosar MCAL. Per il motore IRIS è prevista una API che supporta anche diverse funzioni, tra cui disegno e rasterizzazione di rettangoli. ‘Calypso’, come tutti gli altri dispositivi della linea, avrà il supporto di CGI Studio, la straordinaria piattaforma di sviluppo software di Fujitsu per interfacce grafiche 2D e 3D.
http://mcu.emea.fujitsu.com/mcu_product/overview_32FCR4.htm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.