Una sistema di visualizzazione 3D a basso costo vince la gara tra studenti di tutto il mondo


Ha lasciato letteralmente a bocca aperta gli oltre 3.000 partecipanti a NIWeek 2011 la demo del progetto che ha vinto il Contest “NI LabVIEW Student Design Competition” riservato agli studenti di tutto il mondo che utilizzano i prodotti National Instruments per le loro applicazioni e che quest’anno ha visto iscritti alla gara oltre 100 progetti provenienti da 19 paesi.
Tra questi una giuria sceglie quattro finalisti tra i quali, in occasione del Forum Tecnologico NIWeek, viene scelto il vincitore assoluto che, sul palco di Austin, in Texas, presenta la demo del progetto premiato.
Quest’anno ha vinto il progetto di un visualizzatore 3D a basso costo messo a punto dagli studente della Tsinghua University di Pechino, un sistema in grado di riprodurre – sospesa a mezz’aria – l’immagine tridimensionale di qualsiasi oggetto di piccole dimensioni, un oggetto che può anche ruotare e che appare come sospeso nel vuoto. Mohan Xu e Youngfeng hanno spiegato il funzionamento del sistema da loro ideato che, per quanto riguarda la parte di visualizzazione, si basa su un comune proiettore che invia l’immagine ad una semplice struttura ottica a piramide rovesciata all’interno della quale si forma l’immagine. Il sistema di acquisizione ed elaborazione utilizza quattro NI Smart Camera, LabVIEW e un modulo PXI-7340.

Guarda il video con la demo del progetto:


YouTube

Il concorso prevede anche un premio speciale assegnato tramite il voto popolare e che quest’anno è andato ad un team di quattro studenti dell’Università di Salerno (un italiano e tre catalani in… trasferta grazie all’Erasmus) che hanno proposto il progetto di un pianoforte virtuale: l’immagine di una tastiera viene creata con un normale proiettore controllato da un apposito software che, tramite una telecamera, verifica anche se i tasti virtuali vengono premuti, generando, nel caso, la nota corrispondente. 
Maggiori informazioni sul Contest e su NIWeek2011 sono disponibili sul sito della rivista LabVIEW World.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.