Nuove soluzioni per la soppressione dei transitori da Microsemi


Microsemi ha annunciato la disponibilità di due nuovi array TVS (Transient Voltage Suppressor – soppressori di tensioni transitorie) da 500W di tipo non magnetico. Questi array sono stati espressamente concepiti per l’uso in apparecchiature MRI (Risonanza magnetica a immagini) per proteggere i circuiti da danni prodotti da scariche elettrostatiche, fenomeni transitori di natura elettrica veloci e dagli effetti dell’illuminazione di riserva. Gli array USBQNM504xx e USBQNM504xxC, qualificati dai principali produttori di apparecchiature medicali, sono già disponibili.

I nostri array TVS ad alte prestazioni – ha detto Simon Wainwright, vice president marketing and business development della divisione HiRel di Microsemi – utilizzano metalli non ferrosi nei package, rendendoli così particolarmente adatti all’uso in apparecchiature MRI e in numerosi altri apparati medicali che operano in ambienti dove sono presenti campi magnetici di notevole intensità. Tutto ciò contribuisce ad aumentare la protezione contro i dannosi impulsi transistori di tensione che possono danneggiare i dati di apparati medicali particolarmente sensibili e produrre risultati inaccurati che possono compromettere la salute dei pazienti”.

Gli array USBQNM504xx e USBQNM504xxC sono destinati rispettivamente alla protezione di linee uni e bidirezionali. Queste nuove soluzioni prive di alogeni sono offerti in package realizzati con metalli non ferrosi di tipo quad flat no-lead (ovvero senza piombo) a 143 pin. Questo package conforme alle direttive RoHS è compatibile a livello di piedinatura con i package SOT-143.
 

Tra le altre caratteristiche di rilievo da segnalare: 

  • Potenza di picco nominale di 500W per un impulso di 8/20 ms
  • Protezione contro scariche elettrostatiche (ESD) in conformità a IEC 61000-4-2, transitori elettrici veloci (EFT – Electrical Fast Transient) secondo IEC 61000-4-4 e gli effetti dell’illuminazione di riserva
  • Protezione a livello di scheda per circuiti sensibili tra cui TTL, CMOS, DRAM, SRAM, HCMOS, microprocessori che supportano HSCI, USB e transceiver di I/O.

 http://www.microsemi.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.