Nuovi buffer per clock ad alte prestazioni da TI


Texas Instruments ha ampliato la propria linea di buffer per clock  ad alte prestazioni con l’introduzione di due nuove famiglie di clock buffer universali. La serie di clock buffer LVCMOS CDCLVC1310 è caratterizzata da un rumore di fondo di fase (phase noise floor) di -169 dBc/Hz in modalità quarzo (Crystal mode – ovvero quando l’ingresso è un quarzo). I dispositivi LMK00101/05 rappresentano il complemento ideale della famiglia grazie alla possibilità di configurare in maniera flessibile il livello di tensione di uscita. La famiglia LMK00301/04/06/08 di tipo differenziale assicura un jitter aggiuntivo di soli 51 femtoseconds (fs).
Caratterizzati dai più bassi valori di jitter e disallineamento (skew) e dalla presenza di convertitori del livello di segnale, questi nuovi clock buffer di TI sono stati progettati per l’uso negli attuali sistemi di comunicazione che operano a velocità di trasferimento dati sempre maggiore e devono rispettare vincoli particolarmente severi in termini di jitter. Queste famiglie sono destinate ad applicazioni quali sistemi di comunicazione dati e di networking, apparecchiature di visualizzazione utilizzate in ambiti medicale, sistemi di misura, collaudo e radar. Per scaricare datasheet e modelli IBIS o richiedere moduli di valutazione (EVM) è possibile accedere al sito all’indirizzo: www.ti.com/universalbuffers-pr.

Famiglie CDCLVC1310 e LMK00101/105: caratteristiche e vantaggi
Il più ridotto valore di rumore di fondo nel funzionamento in modalità quarzo con un jitter aggiunto di soli 25 fs assicura un sensibile incremento delle prestazioni sia del canale (link) di comunicazione del sistema sia del rapporto segnale/rumore (SNR).
L’architettura di ingresso universale (LVPECL, LVDS, HCSL, SSTL, LVCMOS) e l’integrazione del circuito di conversione del segnale e del livello di tensione permettono di ridurre del 50% lo spazio occupato sulla scheda.
La tensione di alimentazione universale per gli I/O (1,5V, 1,8V, 2,5V, 3,3V) semplifica la fase di progettazione e consente di dimezzare il costo della BOM (Bill of materials).

Famiglia LMK0030x (LMK00301/04/06/08): caratteristiche e vantaggi
Il jitter aggiuntivo di soli 51 fs (RMS) a 156,25 MHz (nell’intervallo tra 12 kHz e 20 MHz) assicura un sensibile miglioramento delle prestazioni del link del sistema con un raddoppio della flessibilità rispetto ai migliori dispositivi della concorrenza.
L’architettura di ingresso universale con convertitori di segnale e del livello di tensione integrati eliminano il ricorso a componenti esterni e di circuiti logici di interfaccia, con conseguente diminuzione del 50% dell’ingombro sullo scheda.
La possibilità di configurare i clock di uscita permette agli utenti di ridurre di oltre il 50% i costi di R&D legati alla valutazione del dispositivo.

TI rende disponibile una gamma ampia e articolata di dispositivi complementari che permette di ottimizzare l’intera catena del segnale ad alta velocità. Tra i dispositivi complementari di questi clock buffer si possono annoverare I seguenti:

  • Generatori di clock come LMK03806 e CDCM61001.
  • Convertitori dati ad alta velocità come le famiglie DAC3484, ADS4149 e ADC12D1800RF.
  • Integrati per alimentazione come TPS54120.
  • Digital Signal Processor (DSP) come TMS320C66x.

www.ti.com/clock-pr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.