ArduinoFlashMob, una grande festa!


Più che un evento è stata una grande festa, l’ArduinoFlashMob che abbiamo organizzato domenica 24 giugno, una festa che ha visto la presenza di tantissime persone molte delle quali hanno partecipato attivamente ai laboratori ed alla gara tra creativi. Ricordiamo che l’evento era stato pensato per la presentazione del nuovo libro di Simone Majocchi “Arduino UNO, Programmazione avanzata e Librerie di sistema“; inizialmente volevamo fare la classica presentazione con un piccolo buffet, i pasticcini, eccetera. Poi, a poco a poco si sono aggiunte altre attività ed alla fine la situazione ci è … “scappata” di mano ed il tutto è diventato un evento vero e proprio, con area espositiva (nostra e di altri makers), Scuola di Saldatura, Area Riciclo, area demo stampanti 3D e CNC e, soprattutto, una gara tra team di creativi con in palio una stampante 3D.
Di seguito il racconto della giornata con le foto dei momenti più significativi.

I preparativi
Alcune fasi della preparazione dell’evento. L’Ufficio grafico ha preparato la cartellonistica, le magliette e tutti gli altri elementi grafici necessari. L’ufficio tecnico ha provveduto a realizzare i nuovi gadget da fare montare ai partecipanti alla Scuola di Saldatura nonché a preparare il materiale adatto alle esigenze dei cinque gruppi creativi. Tutti, poi, si sono dati da fare per l’organizzazione generale e la logistica, reperire tavoli e sedie, attrezzare le varie aree, provvedere alla zona ristoro, realizzare il sito internet… tutto in pochissimi giorni!

[slideshow id=16]
Inizia la festa!
Ed eccoci arrivati al giorno fatidico, tutto a posto, iniziano ad arrivare partecipanti e visitatori. Alle persone iscritte agli eventi viene fornita in omaggio la maglietta stampata per l’occasione, ed un braccialetto identificativo di colore rosso. Ai visitatori un braccialetto blu ed il nostro gadget SmiLED. Mentre inizia la Scuola di Saldatura sotto la guida della nostra Francesca, ed anche il gruppo di riciclo si butta a capofitto negli scatoloni di materiale da recuperare, le squadre dei creativi iniziano a valutare quale progetto realizzare con il materiale messo a disposizione. Dopo circa un’ora di brainstorming, la decisione è presa ed i progetti definiti.

[slideshow id=17]

L’Area Makers
Non solo gare tra creativi, Scuola di Saldatura e Area Riciclo: visto l’interesse per l’evento abbiamo anche (molto rapidamente) organizzato una piccola area demo dove abbiamo esposto alcuni nostri progetti già ultimati o in corso di lavorazione. In particolare c’erano la nostra autovettura fotovoltaica Aussie, il nuovo Segway (in fase di test), l’UAV di cui ci siamo occupati l’anno scorso, il quadricottero, alcune applicazioni con Arduino, la nostra pedana, due stampanti 3D e la nostra CNC più grande. A noi si sono aggiunti alcuni makers della zona che hanno portato le loro realizzazioni, dalla motoretta elettrica alla mega tastiera di Massimo Meli, dalla CNC realizzata con un Lego NXT ad un bellissimo modello di ruspa radiocomandata. E tutto in pochissimi giorni!

[slideshow id=18]

Tutti al lavoro!
Dopo aver definito i progetti da realizzare, tutti i gruppi si sono messi alacremente al lavoro cercando i vari pezzi necessari, nuovi o di recupero.La Squadra Gialla è alle prese con la realizzazione di un sistema luminoso controllato dai suoni ricavato da una nuovissima lampada Ikea; la Squadra Rossa sta cercando di realizzare un lanciatore che simuli il gioco del basket con tanto di molla realizzata con una pompetta succhiastagno ed un display per visualizzare il punteggio; la Squadra Bianca è alle prese con una speciale batteria controllata da remoto ed in grado di scandire il ritmo della musica; la Squadra Blu è invece impegnata nella realizzazione di una serra con sensori di vento e luce che agiscono sull’areazione e sul sistema di irrigazione delle piantine; infine, la Squadra Verde (proveniente da Padova) sta tentando di realizzare un sistema di distribuzione automatico del cibo, anche questo comandato da remoto.

[slideshow id=19]

3D & CNC all’opera
Mentre tutti i gruppi erano completamente assorbiti dai loro progetti, l’area dedicata alle nostre stampanti 3D e CNC era sempre affollata di visitatori. Per tutto il giorno sono rimaste in funzione la Galileo di Simone opportunamente trasformata (molto più veloce e precisa) e il prototipo della nostra RepRap “Prusa” che non è stata da meno. Entrambe le macchine hanno sfornato numerosi modelli nei colori più vari. La nostra “Prusa” (che andrà in premio alla Squadra vincente) è uno dei due modelli che stiamo ingegnerizzando e che saranno disponibili tra qualche settimana. Accanto c’era Gabriele con la nostra CNC attualmente in produzione, con la quale sono state incise e tagliate le medaglie per la squadra vincente.

[slideshow id=20]

Le altre attività
L’evento ha anche offerto la possibilità a quanti non conoscono questo mondo di avvicinarsi a questo gener di attività. A tal fine abbiamo programmato quattro sessioni di Scuola di Saldatura durante le quali, giovani e meno giovani, hanno montato e testato un piccolo circuito elettronico, imparando a riconoscere i componenti, leggere uno schema elettrico e pratico e, soprattutto, hanno preso familiarità con un saldatore. Oltre alla spilla dell’evento, con i due led RGB, abbiamo realizzato per l’occasione un “Ditofono” un circuito elettronico che si suona con due dita che controllano il volume e la tonalità. Tutti bravi, tutti sono riusciti a realizzare correttamente il proprio circuito.
Abbiamo anche previsto un’Area Riciclo dove esperti e meno esperti si sono divertiti a recuperare componenti elettronici proveniente da schede non funzionanti o obsolete. Quasi sempre c’è qualcosa di utile da recuperare anche in un’apparecchiatura che non funziona, e i nostri “minatori” sono tornati a casa con sacchetti pieni di materiale elettronico per i loro esperimenti domestici!

[slideshow id=21]

Il nuovo libro
Come abbiamo già detto, l’evento è nato per presentare il nuovo libro di Simone Majocchi “Arduino UNO, Programmazione avanzata e Librerie di sistema”. Da semplice presentazione con i pasticcini, come si fa di solito, il tutto ci è “scappato” di mano  trasformandosi in quello che state vedendo in queste pagine. Il volume, che Massimo Banzi ci ha onorato con una introduzione “breve ma intensa”, è stato presentato dallo stesso Simone poco prima della pausa pranzo.
Di questa pausa non abbiamo praticamente alcuna foto: le salamelle sono sparite in un battibaleno e la pizza altrettanto.
Allora non è vero che gli hacker si nutrono di soli bit!

[slideshow id=22]

La volata finale
Nel pomeriggio, con sempre maggior frenesia, i gruppi dei creativi hanno continuato a lavorare ai rispettivi progetti. Purtroppo in alcuni casi la rete Wi-Fi ha fatto le bizze mettendo in difficoltà quanti intendevano controllare le applicazioni da remoto, in altri casi intoppi di vari genere hanno ritardato i lavori. Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è stato prorogato di 15 minuti per consentire a tutti di terminare almeno il “grosso” dei progetti.
Alle 16:45 è stato dato lo stop ai lavori e, uno alla volta, i rappresentati delle cinque squadre hanno presentato i relativi progetti. La giuria, composta da 5 membri, ha fatto le sue valutazioni interpellando i componenti dei team sui particolari dei progetti realizzati, sia di tipo hardware che software. Ed alla fine the winner is….

[slideshow id=23]

And the winner is…
Per un soffio ha vinto la Squadra Bianca che si è aggiudicata la stampante 3D per il gruppo più creativo (e capace). Il progetto è quello dell’ArduBeat che doveva essere controllato da remoto ma che, alla fine, visti i problemi di rete, è stato controllato direttamente dalla porta USB del PC. Staccata di un solo punto la Squadra Blu, col progetto CyberBotanica, la serra controllata mediante Arduino. Terza la Squadra Rossa con ArduBasket, quarta la Squadra Verde con XPress ed infine la Squadra Gialla con Sound Control Lamp.
A tutti i team una copia del nuovo libro autografata dall’autore, l’hacker Passport con lo speciale bollino dell’evento e gli applausi dei presenti.
Sul prossimo numero di ElettronicaIn un report sull’evento e la presentazione dei progetti  al centro di questo evento.

[slideshow id=24]

Infine un ringraziamento particolare al nostro team che in pochi giorni è riuscito ad organizzare perfettamente l’evento!

arduinoflashmob.elettronicain.it

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Un pensiero riguardo “ArduinoFlashMob, una grande festa!

  • 28/06/2012 in 21:44
    Permalink

    Grazie ragazzi, domenica c’ero anch’io, e posso confermare che é stata una Gionata molto bella, interessante e istruttiva! Sono stata accolta come una di famiglia e ho imparato anche a saldare (per questo un grazie alla pazienza di Francesca)
    Bravi ragazzi ci vediamo alla prossima!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.