Le soluzioni di Maxim anticipano i requisiti della rete cellulare di prossima generazione


Maxim ha annunciato la disponibilità di un gran numero di soluzioni per reti HetNet indispensabili per le base station della prossima generazione. Le soluzioni proposte includono transceiver radio multibanda su chip singolo, blocchi di guadagno a larga banda, convertitori D/A (DAC) a sintesi RF diretta e controllori PoL (Point of Load) digitali “intelligenti”.

La rete di accesso radio (RAN – Radio Access Network) cellulare sta evolvendo verso una rete eterogenea che richiede una gamma diversificata di soluzioni analogiche e a segnale misto per base station necessarie per i percorsi di segnale della radio principale, il supporto dell’elaborazione della banda base e i nodi di conversione di potenza. Maxim ha anticipato l’evoluzione della HetNet proponendo nuove soluzioni che abbinano a un’integrazione spinta delle funzioni analogiche elevate prestazioni dinamiche, bassi consumi e alta affidabilità.

HetNet è la distribuzione coordinata di elementi critici di infrastrutture wireless 3G/4G che comprendono macro cell e small cell base stations, femto celle residenziali e backhaul mobile. Gli elementi della rete operano in sinergia per garantire l’elevata velocità di trasferimento dati (data throughput), la mobilità e la qualità di fruizione che gli abbonati ai servizi mobili a larga banda si aspettano dalla rete 3G/4G. A fronte dell’aumento esponenziale del consumo dei dati e dei mobile media, gli abbonati potranno beneficiare dei vantaggi di una connettività affidabile, ubiqua e senza interruzioni grazie appunto all’architettura HetNet.

Alcune soluzioni di Maxim per la rete HetNet

  • MAX2550–MAX2553 transceiver radio per small cell su chip singolo che migliora la copertura residenziale e la capacità della rete.
  • MAX5879 DAC RF a sintesi diretta per trasmettitori per macro cell e small cell multicarrier, multibanda e multistandard e per wireless backhaul; esso consente ai progettisti di realizzare un trasmettitore RF completamente digitale sfruttando una piattaforma hardware comune.
  • MAX2870 sintetizzatore caratterizzato da una banda estremamente elevate – da 23,5MHz a 6000MHz – con VCO integrato che consente di effettuare la sintesi di frequenza per l’oscillatore locale (LO) multibanda nella BSR (base-station radio)
  • MAX15301 basato sulla tecnologia InTune™, questo controllore PoL (Point-Of-Load) digitale con compensazione automatica, driver per FET e telemetria tramite interfaccia PMBus integrati mette a disposizione nodi per la gestione della potenza “intelligenti” e a basso consumo alle unità radio e di banda base.
  • MAX2612–MAX2616 blocchi di guadagno a larga banda – da 40MHz a 4000MHz – che assicurano eccellenti caratteristiche in termini di piattezza del guadagno, figura di rumore e linearità e sono ideali per applicazioni di amplificazione RF di tipo general purpose nelle radio per backhaul wireless.

Secondo Vickram Vathulya, Managing Director del Communications Solutions Group di Maxim: “La società si trova in una posizione privilegiata: stiamo infatti sfruttando il know how acquisito nell’integrazione dei circuiti integrati per fornire tecnologie all’avanguardia ad alte prestazioni e soluzioni differenziate per favorire l’affermazione su scala globale della rete HetNet ”.
Ulteriori informazioni sulla gamma di soluzioni di Maxim per la rete HetNet sono disponibili all’indirizzo:
www.maxim-ic.com/HetNet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.