Nuova linea di processori dedicata al riconoscimento di immagini in applicazioni automobilistiche


Toshiba_Visconti

Toshiba Electronics Europe (TEE) amplia la sua offerta di processori dedicati al riconoscimento di immagini Visconti™ con il lancio della nuova serie di prodotti Visconti™3. Il primo dispositivo di questa nuova serie, il modello TMPV7528XBG, è stato potenziato con l’integrazione di ulteriori nuclei di elaborazione (core) supplementari. Le consegne dei primi campioni cominceranno dal prossimo mese di aprile.

Toshiba sviluppò la famiglia di processori per il riconoscimento di immagini Visconti™ per facilitare la creazione di sistemi di visione basati su telecamere destinati alle applicazioni automobilistiche. I processori riconoscono le corsie, i veicoli, i pedoni, i cartelli stradali e altre caratteristiche della scena. Sia i dispositivi delle serie Visconti™2 che Visconti™3 integrano degli acceleratori dell’elaborazione delle immagini che permettono di identificare la presenza di pedoni con un elevato tasso di rilevamento in tempo reale.

Oltre a tali funzionalità, i processori della serie Visconti3 offrono ai clienti la possibilità di semplificare le attività di sviluppo software grazie all’integrazione di due nuclei di elaborazione ARM a 33 bit RISC Cortex™-A9 MPCore™ dedicati al supporto dell’interfaccia tra le applicazioni e il processore di riconoscimento delle immagini.

L’azienda ha come obiettivo la vendita annuale di 2 milioni di processori per il riconoscimento di immagini Visconti entro l’anno fiscale 2015.

Euro NCAP

L’evoluzione tecnologica spinge all’adozione di sistemi di assistenza alla guida e sistemi di sicurezza applicabili ai veicoli stradali. Il prossimo passo di questa evoluzione si manifesterà in Europa, dove l’iniziativa Euro NCAP (European New Car Assessment Programme) richiederà dal prossimo anno l’adozione da parte dei costruttori di sistemi automatici per la frenatura. Inizialmente le nuove regole riguarderanno l’identificazione di altri veicoli, ma successivamente saranno estese anche ai pedoni nel 2016. Iniziative di questo genere ci si aspetta faranno crescere del 50-100% il mercato mondiale dei processori per il riconoscimento delle immagini tra l’anno fiscale 2010 e 2015.

Toshiba ha svolto un ruolo di pioniere nel settore dei processori per il riconoscimento delle immagini. L’azienda ha commercializzato Visconti™ nel 2004 e la serie potenziata Visconti™2 nel 2011. La nuova serie Visconti™3 offre miglioramenti in termini di funzionalità, prestazioni ed efficienza nelle attività di sviluppo software.

Caratteristiche principali

1. ARM Cortex™-A9 MPCore™

Compatibilità con la serie Visconti™2. L’integrazione del nucleo di elaborazione ARM Cortex™-A9 MPCore™ migliora la connettività con i sistemi di navigazione, gli smartphone e i servizi informatici cloud, rendendo più semplice ai clienti lo sviluppo del software applicativo.

2. Unità di calcolo in virgola mobile (FPU) a singola/doppia precisione

Gli algoritmi per il riconoscimento delle immagini e il relativi software scritto per i processori di riconoscimento delle immagini devono analizzare grandi volumi di dati provenienti da sorgenti video, quadro dopo quadro, in tempo reale, ma mantenendo bassi i consumi energetici e con una quantità limitata di memoria a disposizione. Alcuni di questi algoritmi sono difficili da realizzare in pratica senza la presenza di un’unità di calcolo in virgola mobile (FPU). Per tale ragione, i dispositivi della serie Visconti™3 integrano una FPU a singola/doppia precisione in ciascuno dei nuclei di elaborazione del processore ARM.

Caratteristiche tecniche:

  • CPU: ARM a 32 bit RISC CortexTM-A9 MPCoreTM (2 nuclei con unità di calcolo in virgola mobile a precisione singola/doppia). Processore RISC a 32 bit originale di Toshiba con CPU Media embedded Processor (MeP) x1.
  •  Motore di riconoscimento immagini: Motore multimediale originale Toshiba di tipo multi-core Media Processing Engine (MPE) x4.
  •  Acceleratori per elaborazione immagini:
    – Trasformazione affine 1 can.
    – Filtraggio     2 can.
    – Istogramma        1 can.
    – Istogramma di gradienti orientati 1 can. (funzioni HOG/CoHOG)
    – Confronto    1 can.
  • Memoria integrata:
    – ROM mascherata: 64 Kbytes
    – SRAM: 2080 Kbytes

  • Periferiche integrate:
    – Ingresso video 4 can
    – Uscita video 1 can.
    – Controllori memoria principale   Controllore SDRAM DDR2-533 /
    – Controllore Flash/SRAM
    – PCI Express 1 corsia (lane)
    – Controllore CAN   3 can.
    – Interfaccia I2C    4 can.
    – Interfaccia UART 5 can.
    – Interfaccia SPI     4 can.
    – Interfaccia PCM   2 can.
    – Timer/Contatore 11 can.

  • Tensione di alimentazione:     nucleo:1,1V, I/O:3,3V e 1,8V
  • Frequenza di funzionamento: Max.300MHz (ARM CortexTM-A9 MPCoreTM) /Max.266MHz (MeP, MPE)
  • Temperatura di funzionamento:  Ta = -40 ~ 85 °C, Tj = -40 ~ 125 °C
  • Contenitore: BGA plastico a 516 contatti, 27mm x 27mm, 1,0mm ball pitch

www.toshiba-components.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.