DARwIn-OP, il robot umanoide impara a sciare


Jennifer-Skiing

Realizzato dalla coreana Robotis in collaborazione con Virginia Tech, Purdue University e Università di Pennsylvania, la piattaforma robotica dalle sembianze di un umanoide DARwIN-OP (Dynamic Anthropomorphic Robot with Intelligence–Open Platform), dopo il calcio approda allo sci. Adottato da numerose Università e centri di ricerca per la sua flessibilità (20 gradi di libertà, rotazione su 360 gradi, coppia di stallo di 24 kgf.cm), e dopo aver vinto le ultime 3 edizioni della RoboCup nel soccer, è stato programmato dagli studenti e dai docenti dell’Autonomous Agents Laboratory dell’Università canadese di Manitoba per pattinare, giocare ad hockey e ora anche per sciare. Battezzato Jennifer in quanto abbigliato come una ragazza (in onore di Jennifer Botterill la giocatrice canadese di hockey vincitrice di tre olimpiadi), il robot si sta preparando per il DARwIn-OP Humanoid Application Challenge che si terrà a Seattle a maggio, una sorta di olimpiade tra robot nell’ambito di ICRA2015, la conferenza della IEEE dedicata alla Robotica e all’Automazione. Lo scopo è quello di perfezionare gli algoritmi che controllano il movimento dei robot nel tentativo di migliorare le prestazioni motorie dei robot umanoidi per renderle quanto più possibile simili a quello degli esseri umani.

John Anderson e Jacky Baltes sono i co-direttori del dell’Autonomous Agents Laboratory: “L’andatura dello sci di fondo si basa su un modello lineare di pendolo inverso e si ispira all’algoritmo messo a punto per il pattinaggio già sviluppato per il robot DARwIn-OP”, ha dichiarato Anderson. Baltes aggiunge: “Abbiamo iniziato a studiare anche lo sci alpino, e abbiamo messo a punto un sistema di frenatura basato sul semplice controllo dell’inclinazione degli sci. Migliorare il controllo dello sci alpino è il nostro obiettivo primario per consentire a Jennifer di passare dinamicamente dalla deambulazione dello sci di fondo allo sci alpino quando rileva una variazione di pendenza tipica di un percorso in discesa.”

L’Autonomous Agents Laboratory ha pubblicato il seguente video su  YouTube che dimostra le capacità di Jennifer:


Girato all’aperto presso l’Università di Manitoba durante più giorni (con temperature e condizioni di neve molto diverse), il piccolo robot dimostra le sue capacità nello sci di fondo e nella discesa, evidenziando la tecnica utilizzata per frenare.

http://news.umanitoba.ca/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.