Oceano Indiano: i robot esplorano gli ecosistemi marini


BioArg

Una rete di bio-robot galleggianti è stata inviata nell’Oceano Indiano, per raccogliere dati sulla biologia poco conosciuta della porzione di Oceano posta al largo dell’Australia occidentale.

I bio-robot rileveranno dati legati alla biologia dell’ecosistema, come le materie organiche e saranno immersi nelle correnti di vortice tra l’isola australiana di Christmas e il Madagascar.

Nel progetto dell’Ente australiano di ricerca Csiro, del dipartimento di scienza e tecnologia del governo indiano e della Fao, i BioArgos misureranno i cambiamenti occorsi nella chimica e biologia degli ecosistemi marini, per poi trasmetterli ad un satellite.

I nuovi BioRobots sono dotati di sensori addizionali per misurare sostanze disciolte come ossigeno, azoto, clorofilla e particelle diffuse.

“Con i BioArgos potremo osservare molto meglio tali sostanze e ottenere un quadro reale della vita marina nel suo livello base, che fornisce alimento a tutti gli altri ecosistemi legati al fitoplancton”, ha precisato il responsabile del progetto Nick Hardman-Mountford del Csiro.

Il progetto mira in particolare a proteggere le risorse ittiche e a prevenire le catastrofi marine.

Fonte: Csiro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.