Due petawatt per il super laser giapponese


Osaka-University-Scientists-Fi

Il laser, messo a punto da un team di fisici e ingegneri della Osaka University, in Giappone,  teorizzato e descritto nel 2012 sulle riviste specializzate, è stato finalmente realizzato.

Il laser Lfex (Laser for Fast Ignition Experiment), lungo circa 100 metri, è il dispositivo più potente al mondo, anche se l’impulso da 2 petawatt è durato solamente un bilionesimo di secondo.

Il laser, che sprigiona una potenza record, il doppio di quella generata dall’Università del Texas, che si ferma ad un petawatt, non richiede molta energia per funzionare, ma ha bisogno solamente di pochi Joule.

“L’energia del Texas Petawatt, dai 150 ai 200 Joules, è come una tazza di caffè o un servizio nel tennis piuttosto potente”, ha precisato Michael Donovan, direttore di Texas Petawatt. “È l’energia impiegata da una lampadina da 100 watt in due secondi”, conclude.

Comunque i ricercatori hanno rivelato che la configurazione da due petawatt rappresenta solo un inizio, in quanto l’obiettivo è quello di mettere a punto molto presto un super-laser da dieci petawatt.

Fonte: Science

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.