Distrutto il robot autostoppista hitchBOT


hitchbot

Il viaggio in autostop negli Stati Uniti di hitchBOT sembra terminato. Il robot autostoppista è stato infatti ritrovato smembrato in una strada della città di Philadelphia.

Il progetto messo in piedi per valutare l’empatia e l’interazione tra macchina e uomo, si è dunque interrotto in maniera brusca e improvvisa. Ad annunciarlo è lo stesso hitchBOT: “Oh, il mio corpo è stato danneggiato. Io immagino che, quindi, brutte cose accadono ai robot gentili! Il mio viaggio deve terminare, per il momento, ma il mio amore per gli umani non si spegnerà mai”.

Il robot ha già percorso oltre 6mila km in Canada e ha attraversato anche Germania e Paesi Bassi, senza alcun problema.

Negli Usa, invece, il suo viaggio si è fermato dopo 480 km prima di essere fatto a pezzi in una strada di Philadelphia, in Pennsylvania e di non poter quindi proseguire il proprio viaggio verso la California.

Un collettivo tecnologico, The Hacktory, ha espresso la volontà di riparare il robot o di realizzare una seconda versione di hitchBOT.

Fonte: hitchBOT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.